Il Multiculturalismo in Australia

Come si vive il multiculturalismo in Australia? Ce ne parla la nostra mamma expat Elisa.

L’ Australia e’ un Paese molto giovane e la sua storia inizia solo nel 1770, anno in cui fu scoperta dal Capitano Cook.
Per contestualizzare, parliamo del periodo in cui la Francia stava per vivere la Rivoluzione Francese e l’America si stava avvicinando alla Guerra d’Indipendenza. Proprio in quegli anni, le truppe britanniche invadevano un territorio fino ad allora nelle mani della popolazione Aborigena, decimandola e distruggendone la Cultura.

Ma come mai dopo un passato cosi cruento l’Australia può ora vantarsi di essere uno tra i Paesi più Multiculturali del Mondo?

L’ Australia infatti può attualmente essere considerata un vero e proprio “laboratorio” per il modo in cui ha gestito e continua a gestire il Multiculturalismo, grazie alla sua posizione geografica e alla politica di gestione di flussi immigratori etnicamente diversi.
Il Governo, in primis, sostiene ed incoraggia un”Australia Multiculturale”; riconosce, rispetta, accetta e celebra le diversità culturali. L’ Australia ha una politica di immigrazione non discriminatoria, che si e’ evoluta nel corso degli anni, anche a seguito di “necessita’ “. Il cosi’ chiamato “Populate or Perish” sta ad indicare come questo Continente abbia avuto, subito dopo la Seconda Guerra Mondiale, estrema necessità di flussi immigratori. Dal 1945 infatti circa 7 milioni di persone sono emigrate in Australia. L’immigrazione ha popolato, fatto nascere, crescere e sviluppare questo Paese. Ma senza dubbio l’Australia ha saputo fare, come si suol dire, di “necessità virtù”.

Tuttora il Governo favorisce l’immigrazione. Come risultato di questa politica, l’Australia e’ uno tra i Paesi piu’ Multiculturali del Mondo. Circa 2 su 5 australiani sono nati all’estero o hanno almeno un genitore nato fuori dall’Australia e 4 milioni di australiani parlano un’altra lingua oltre all’inglese.

Tutti i “nuovi arrivati” sono invitati a mantenere la propria Cultura, lingua e tradizioni a patto che esse non siano in conflitto con le Leggi australiane esistenti e con i valori che sono alla base di questa Società’.

Si tratta di una politica che garantisce eguali diritti a tutti ma che contemporaneamente applica fermamente le sanzioni ai trasgressori della Legge. L’equilibrio che esiste tra i diritti culturali di un singolo individuo e di una collettivita’ e la promozione dei valori e degli interessi della Nazione Australia, sono la chiave del successo della politica Multiculturale di questo Paese.
I principi su cui si fonda questo prezioso Multiculturalismo sono:

  • Rispetto per i diritti umani di ogni individuo. Ogni persona infatti ha il diritto di esprimere la propria Cultura e tradizione con l’obbligo di rispettare il diritto degli altri a fare lo stesso;
  • Responsabilità: ogni individuo manifesta un dovere civico nei confronti dei principi e delle Leggi australiane che consente di mantenere libertà, uguaglianza e coesione;
  • Tolleranza delle differenze razziali, culturali e religiose e contemporaneamente l’accettazione dei valori australiani quali l’uguaglianza dei sessi e lo stato di diritto;
  • Equità: ogni persona ha diritto ad avere parità di trattamento e di opportunità. Ed e’ questa equità sociale che consente a tutti di contribuire alla vita sociale, politica ed economica dell’Australia, senza discriminazioni;
  • Opportunità lavorative per tutti, a qualsiasi livello, supportate dalla frizzante economia di un Paese ancora in pieno sviluppo.

Terra

Questa politica mira all’integrazione ed al mantenimento, con dignità, della propria individualità. Essa consente inoltre la conservazione ed il trasferimento del Patrimonio Culturale e linguistico di tutte le minoranze, nel rispetto di quelle che sono le Leggi alla base della società australiana.

Ogni anno il 21 Marzo si festeggia l’ “Harmony Day” con lo scopo di celebrare e valorizzare la propria Cultura d’origine. Questa e’ una giornata speciale per l’Australia e nelle scuole assume una valenza particolare. I ragazzi vengono invitati ad indossare i costumi della loro tradizione, a riflettere sulle tipicità e le differenze di ogni singola Cultura e a ricercarne le affinità.

Nella singole diversità c’e’ la Forza: “Everyone Belongs“. Quest’ultimo concetto e messaggio, mi fa amare questo Paese e rende dolce la mia permanenza in questa terra lontana.

xoxo

Elisa