abitare la casa di un santO

L’Italia è piena di tradizioni legate alla religione, che colorano le piazze durante le celebrazioni, e di case antiche testimoni di vite “grandi”. E c’è chi, in uno di questi angoli, ci ha vissuto un importante pezzo di vita.

casa natale Don Gnocchi 6 casa natale Don Gnocchi 7 copia

casa natale Don Gnocchi 1 copiacasa natale Don Gnocchi 5 copia

Ci ha accolto a braccia aperte il proprietario, di questa graziOsa casetta di corte, che abbiamo abitato fino al mese scorso.

Sei anni di vissuto importante, che io e mio marito e poi la nostra piccolina, abbiamo passato felici e circondati da persone care. A vegliare su di (tutti) noi un spirito speciale, quello del Beato Don Carlo Gnocchi (1902-1956), prete Italiano, beatificato nel 2009, nato proprio fra queste mura, dedito al amore verso il prossimo e impegnato in particolare nella protezione dei bambini mutilati e orfani di guerra.

don Carlo Gnochicasa natale Don Gnocchi 3 copia

Una casa dunque specialissima, meta di pellegrini e turisti che spesso, tuttora si ritrovano in preghiera proprio davanti al portone d’ingresso o all’altarino per cui lo scultore Vanelli ha ritratto il sacerdote su terracotta.

Il cortile, di proprietà privata è stato recuperato e completato dalla famiglia che lo custodisce, in modo davvero unico attraverso dettagli che conservano in modo rispettoso le antiche essenze (come il ferro battuto il legno verde barile, i pavimento in ciottolato, le porte e i portoni antichi restaurati).

Quando arrivai mi innamorai, di questo piccolo borgo, così romantico e così particolare. In giornate di occasione e anniversari, ritrovo di canti, del mitico gruppo degli Alpini ( che una/due volta all’anno vengono a trovare il caro Don), ma anche del Vescovo e delle scuole.

Certo, è Esperienza singolare  vivere la casa di un Santo. Ti senti davvero protetta. (E a noi una piccola grazia l’ha anche regala). Chissà chi vive in un paese miracolato. Ogni religione lascia le sue tradizioni riflesse nella struttura delle città, nelle vie, nelle abitazioni attraverso colori, dettagli usanze.  L’Italia, vanta un patrimonio artistico unicO, che cattura non solo chi segue la preghiera, ma anche chi ne ammira i dettagli, accogliendo a modo suo i visitatori.

Dai monumenti maestosi, alle chiese raccolte e silenziose, dalla madonnina nel cortile, alle madonne in strada. C’è chi lo considera superfluo, chi chic e chi affascinante, è comunque la nOstra casa. Momenti comuni da abitare.

Roma copia

Incendio del campanile copia

Madonna con Pistola copiamadonnine da giardino copia

Da una spiritualità silenziosa, che ispira meditazione e tranquillità e che invece altrove più pittoresca, trascina con tutta la sua allegria in una gioia immensa,  ne risulta una tradizione italiana singolare della quale non ci si può che innamorare per le mille sfumature che ne comprende.

Ad Azzurra nata sotto la stella di via vittoria

Luminarie Taranto copiaNapoli illuminarie copia

Pietralcina copia

altarini copia

una preghiera nella via

Ciao cortile, vi salutiamo.

Qua abbiamo vissuto momenti importanti. Le strade si separano e tra queste mura lasciamo un pezzo di cuore, ma lo facciamo sereni guardando al futuro. Portiamo con noi, il bel ricordo delle persone care che siete, sperando di aver fatto altrettanto.

Con affetto, Grazie di tutto.

Azzurra, Alessandro e Veronica (vero e ferra)

casa natale Don Gnocchi 2 copia