In due è meglio!

A volte allenarsi con le amiche porta a rafforzare le motivazioni e a vincere i propri limiti: together is better!

Gennaio: mese di inizi e di buoni propositi!

E’ questo il focus che di solito caratterizza la fine delle Feste e l’inizio del nuovo anno: trovare la motivazione per perseguire quegli obiettivi che ci prefiggiamo da un po’, forse senza discreto successo.

Posso dire, con certezza che la motivazione è il mio mestiere: una personal trainer ascolta, formula, programma piani di allenamento, insegna esercizi, dà regole e qualche volta redarguisce 😉 ma soprattutto una trainer si trova ad accompagnare le persone nella ricerca di uno stimolo quotidiano.

E quindi, in linea con il tema di questo mese, quale miglior stimolo se non quello di allenarsi con una o più amiche?

La Formula COPPIA (quasi sempre due amiche) o SMALL GROUP è una delle richieste che maggiormente mi vengono fatte, e in sincera verità, è uno dei contesti nei quali lavoro col sorriso.

Ho assegnato un nome, a questo tipo di allenamento e a questo tipo di servizio, proprio per identificarlo e distinguerlo, dandogli un valore aggiunto: qualsiasi mia cliente scelga di usufruire di TOGETHER IS BETTER  🙂 conosce già quali sono i benefici di allenarsi con un’amica per superare quelle barriere che spesso portano a compromettere il percorso che ci si prefissa.

Vediamoli insieme, cercando contestualmente di dare qualche spunto a tutte le Instamamme che vorranno ritagliare un po’ di tempo e spazio con le amiche per coccolarsi un po’!

Parola d’Ordine: DIVERTIRSI!

Qual è il trucco per far propria ogni attività, rendendola un’abitudine? Far si che sia divertente! Si, hai capito bene!
So che per molti, iniziare ad allenarsi dopo un periodo di inattività può risultare una specie di “lavoro forzato”: è qui che entra in gioco l’allenamento in due, specialmente se lo si fa con un’amica, o perché no, con il proprio partner. Si innescheranno dinamiche amicali e un’atmosfera di serenità, che renderà quell’oretta non più un’incombenza, bensì un appuntamento fisso che non si vuole assolutamente saltare!

Senso di responsabilità.. e un pizzico di sana competizione!

Quando sai di avere un orario e un impegno da rispettare insieme a qualcun altro, sarà molto più difficile che tu possa adottare scuse per saltare l’allenamento. Inoltre, sempre in un contesto sano ed equilibrato, avere un partner di Workout alimenterà il tuo senso di ‘competizione e ti motiverà a fare quell’ultima ripetizione in più che proprio non pensavi di riuscire a fare!

La timidezza svanisce

A volte, per questioni caratteriali, molte donne non si sentono a proprio agio nell’ambiente palestra… Partendo dal presupposto che il tuo luogo di allenamento potrebbe benissimo essere un parco, o casa tua (e se non hai idea di come fare, puoi tranquillamente chiedermi come ) e non necessariamente un centro fitness, qualora tu ti sentissi intimidita nel farlo, la presenza di un’amica farà passare in secondo piano la cosa.

 

Riduzione dei costi

Parlando di Personal Training, le sessioni avranno sicuramente un costo più accessibile, con il beneficio di avere la stessa attenzione da parte del Trainer (finchè si tratta di due componenti la cosa è perfettamente fattibile) e soprattutto di scegliere a vostro piacimento giorno, luogo e ora.

Together is Better!

Se gli obiettivi vengono impostati insieme, e se si lavora insieme per raggiungerli, la determinazione reciproca si rafforzerà: se preesistente, l’amicizia assumerà dei connotati nuovi arricchiti da un’esperienza diversa da quelle finora provate assieme. C’è di bello, che spesso proprio ruotando al mondo dell’allenamento, possono crearsi anche nuove amicizie: ne ho viste coi miei occhi, nascere davanti a uno squat e continuare davanti a una pizza e tante risate il sabato sera!

Ed io? Qual è la mia visione da Personal Trainer?

Ho lasciato appositamente per ultime le mie sensazioni in merito a questa “piccola grande squadra” che vedo formarsi sotto i miei occhi.

Quando sono stata invitata a parlare del tema del Mese, ammetto, sono stata particolarmente ispirata.

Il concetto di Gioco di Squadra al femminile, sposa perfettamente la mia visione come Personal Trainer (potrai capirla appieno in questi 30 secondi): una visione secondo la quale ogni donna, dalla mamma all’imprenditrice, col supporto e la motivazione giusta, può sentirsi bella, non solo allo specchio.

E laSisterhood” (come mi piace chiamarla) che si crea fra le mie ragazze, non è niente altro che la naturale conseguenza del gioco di squadra dettato dalla complicità fra loro, e con me.

Il mio incoraggiamento, per questo 2018, è quello di prendere spunto da questo piccolo articolo per fare “fronte comune” con amiche, sorelle o partner fino a raggiungere TUTTI gli obiettivi prefissati, non solo quelli fisici o estetici!