Cinque buoni propositi green per l’anno nuovo

Cinque buoni propositi green per il 2017, se anche voi volete rendere la vostra vita quotidiana un po’ più verde con un occhio all’ambiente e al portafoglio

L’inizio dell’anno, lo sappiamo, non è altro che una semplice convenzione, una sovrastruttura culturale alla quale siamo abituati dall’infanzia. Non c’è soluzione di continuità, nei fatti, tra dicembre e gennaio. Non cambia niente, nulla finisce e ricomincia davvero. Però, fuochi d’artificio e spumante a parte, c’è davvero qualcosa, nel nostro spirito, che si rinnova a Capodanno. Che ci incoraggia a migliorarci e a cambiare abitudini e stili di vita. Il momento ideale, penso io, per provare ad instaurare qualche nuova abitudine in sintonia con l’ambiente e il portafogli. Se anche voi avete voglia di rendere più verde il vostro quotidiano, ecco i cinque buoni propositi green che vi suggerisco per l’anno nuovo.

1. Mangiare solo alimenti di stagione

La frutta e la verdura fuori stagione vengono prodotte in serre, spesso riscaldate e illuminate artificialmente, con un uso particolarmente generoso di pesticidi e concimi di sintesi. Oppure provengono da luoghi di coltivazione molto lontani da quelli di consumo, con un importante dispendio di carburante e di antiparassitari per sopportare il lungo viaggio. In altre parole, inquinano di più e sono potenzialmente più inquinate, oltre che di gran lunga più costose rispetto ai prodotti stagionali. La natura è generosa e piena di fantasia: in ogni stagione ci regala una varietà di prodotti freschi in grado di soddisfare i palati più esigenti e di assicurarci un pieno di acqua, fibre, vitamine, minerali e altri elementi fondamentali per il nostro benessere. E se proprio non riusciamo a fare a meno di qualche ricetta fuori stagione, possiamo organizzarci a tempo debito preparando delle conserve o congelando un po’ di provviste.

2. Eliminare almeno un prodotto usa e getta

Le nostre case traboccano di prodotti monouso, non solo per i nostri bambini. Gli usa e getta sono pratici e comodi da usare, senza dubbio. Ma hanno un ciclo vitale brevissimo e comportano una produzione di rifiuti enorme. Dagli assorbenti ai dischetti levatrucco, dai tovaglioli di carta alle salviettine per il cambio, è facile sostituire almeno un prodotto monouso con l’alternativa riutilizzabile.

3. Migliorare la raccolta differenziata

Tutti noi separiamo l’immondizia in casa, e anche i nostri figli, per fortuna, sono abituati a differenziare le varie tipologie di rifiuti. Uno dei buoni propositi green per il nuovo anno potrebbe essere quello di perfezionare ulteriormente la separazione della spazzatura, facendo attenzione a qualche dettaglio che magari ci è sempre sfuggito. Gli scontrini, ad esempio, non vanno gettati insieme alla carta, mentre i bicchieri non possono essere conferiti con il vetro. Un altro obiettivo annuale molto importante può essere quello di fare la differenziata anche in vacanza, provando magari a sensibilizzare la struttura ricettiva che ci ospita.

4. Puntare al risparmio energetico

Una soluzione che permette anche di risparmiare un sacco di soldi è quella di migliorare l’efficienza energetica della propria casa, magari procedendo un po’ alla volta. Per quest’anno, ad esempio, ci si può dare l’obiettivo di sostituire tutti i punti luce della casa con modelli ad altissima efficienza, oppure di dotare tutti i dispositivi a batteria di pile ricaricabili. Un altro anno potrà essere buono per sostituire gli infissi o la caldaia. L’obiettivo finale, ovviamente, è quello di vivere in una casa a basso impatto ambientale, e di risparmiare ogni mese una fetta non trascurabile dello stipendio.

5. Passare ai detergenti ecologici

Per molti anni, rinunciare ai prodotti industriali per pulire stoviglie, casa e bucato significava improvvisarsi alchimisti (non senza rischi legati alla sicurezza e alla salute) o investire cifre esorbitanti in negozi specializzati in prodotti bio, che spesso, tra l’altro, speculavano senza troppi scrupoli sulla buona fede dei consumatori. Ma adesso scegliere detergenti ecologici per la casa e non solo è diventata una possibilità alla portata di tutti, grazie alla scelta sempre più ampia di prodotti certificati disponibili anche nelle catene della grande distribuzione. Il nuovo anno può essere l’occasione per sperimentare nuove soluzioni meno inquinanti ma efficaci quanto i prodotti tradizionali.