Come organizzare la libreria di casa

Organizzare i libri in casa é sempre stata una mia grande passione. Da piccola (ma anche ora non mi dispiacerebbe) sognavo di lavorare in una grande biblioteca o libreria. Se la passione per la lettura si trasmette di certo posso ringraziare la mia nonna materna che mi ha sempre regalato libri e portata in tutte le librerie di Milano dove io entravo con la mia lunga lista di titoli da cercare.
Perciò la mia camera é sempre stata piena di libri e non hanno fatto altro che aumentare nel corso degli anni. Ricordo che suddividevo inizialmente in ordine cromatico, per collane per la precisione. Avevo i lilla della Gaia Junior (Principessa Laurentina ricordate?), i Super Junior fuxia e i Gialli, tutto Mondadori. Poi avevo i giallini Salani del mio autore preferito Roald Dahl e così via. Sarà per questo che i miei studi sono orientati all’ editoria?

img1448182960904

Quando sono andata a convivere mi sono portata dietro il mio bottino naturalmente. Nella mia casa, oltre ad una grande libreria a tutta parete in salotto, ho una libreria in camera dei bambini e due in camera mia, ho sfruttato ogni angolo libero, anche mensole. Moltissimi libri sono in cantina in attesa di trovare casa e nuova vita in qualche centro diurno o biblioteca, di sicuro non verranno mai buttati quelli che sono costretta a scartare per motivi di spazio. Conosco ogni singolo libro che possiedo, molti devo ancora leggerli, altri li ho letti più volte da ragazza, da quando sono madre ammetto che faccio molta fatica a concentrarmi abbastanza alla sera per leggere un libro ma recupereró tra qualche anno di sicuro.
I miei libri sono organizzati un po’ di pancia ad essere sincera. Pur essendo tanti ogni volta riesco a trovare ciò che cerco al primo colpo.
Esistono vari modi per organizzare i libri e secondo me ognuno deve scegliere il più affine per poi essere in grado di trovare il libro che cerca:

  • cronologico

  • alfabetico

  • cromatico

  • dimensione

  • genere letterario

  • casa editrice

Io per esempio ho una memoria visiva, ricordo bene i colori della copertina e le dimensioni di un libro ma i miei libri sono divisi innanzitutto per argomento e poi sistemati all’interno dei vari moduli della libreria per casa editrice e dimensione per creare una certa armonia nell’insieme. Quindi ho i libri di ricette su una mensola in cucina, i libri per bambini in cameretta ma anche un piccola parte in camera mia per quando poltriamo nel lettone. In camera mia ho anche quelli in attesa di essere letti, così quando per qualche strano motivo sono a letto e posso riposarmi poso lo sguardo e scelgo quale iniziare e sempre in camera conservo tutti i miei fascicoli di documenti, non avendo una stanza adibita a studio. Nella grande libreria in salotto conservo tutti gli altri. Ho quelli del liceo e dell’Università, enciclopedie e collane varie, quelli di poesia, i miei romanzi preferiti, quelli fotografici, storici e guide per i viaggi. Decido la posizione in base alla frequenza di consultazione, in alto i vecchi mattoni ai quali però sono affezionata e scendendo quelli che ho più piacere ad avere a portata di mano.
Qui vi avevo parlato delle librerie per la cameretta e ve lo ripropongo.

Per concludere, per organizzare la vostra libreria basterà:

  • svuotarla completamente (già che ci siete date una bella spolverata anche ai libri)
  • dividere in categorie i vostri libri
  • eliminare i doppioni o comunque quelli che non volete tenere
  • adottare un metodo (cromatico, alfabetico, casa editrice ect.) e risistemarli all’interno degli scaffali

E buona lettura!