Come sopravvivere a… due Vergini!

Come ogni volta, vorrei premettere che questo, come i prossimi post che scriverò, non ha lo scopo di insegnarvi o imporvi le mie scelte, con la presunzione che siano per forza le più giuste. L’idea nasce invece dal fatto che, se riesco a sopravvivere io, sono certa che lo potete fare anche voi! E se vorrete prendere spunto o ispirazione da ciò che scrivo, questo non potrà che farmi piacere!

Amo il mese di settembre, lo amo da sempre. Da bambina, quando dovevo comprare i quaderni nuovi e annusavo i libri di scuola pronti per essere sfogliati. Da ragazza, quando ricominciava danza dopo la lunga pausa estiva. Di questo mese mi piace il clima, la sensazione di inizio, i colori delle foglie, il profumo dell’ambrosia.
Nel 2006 il mio amore per settembre ha avuto un nuovo, splendido significato. La mia Beatrice è nata proprio in questo mese, trasformandolo in un mese di festeggiamento. Ma non pago, il Destino ha voluto che anche il mio Andrea nascesse esattamente quattri anni dopo sua sorella: un nuovo inizio per noi in settembre!
Ma la nascita dei miei due “frugoletti” nello stesso periodo dell’anno ha anche un risvolto astrologico particolare: entrambi sono nati sotto il segno della Vergine!
Ecco cosa si legge nel web sui nati sotto questo segno:
“Il bambino nato sotto il segno della vergine è tranquillo, educato e timido. Con gli sconosciuti sarà particolarmente chiuso ma una volta uscito dalla sua chiusura iniziale sarà un buon amico, anche un po’ burlone. Tenderà a voler programmare tutto: sarà compito dei genitori aiutarlo a contenere il suo eccessivo senso di responsabilità” Link
O anche:
“I bambini nati nel segno della Vergine, sono di indole dolce, gentili d’animo, sempre amabili con amici e parenti.Economi e previdenti come formichine, capiscono in fretta il valore del denaro, cominciano presto a risparmiare e sanno amministrare il loro bilancio, facendosi durare persino le caramelle e i cioccolatini. Le loro qualità fondamentali sono la precisione, la pazienza, l’abilità” Link
Ma il mio preferito è:
“Grazie al suo carattere calmo, serio e riflessivo, il bambino Vergine non da molte preoccupazioni ai suoi genitori. Fin da piccolo, infatti, ha un innato senso del dovere e sa distinguere tra ciò che si deve e non si deve fare. Difficilmente si lascia andare al capriccio, e quando è contrariato mostra un atteggiamento chiuso, non protesta apertamente, ma cova tenaci risentimenti” Link
E a me viene da pensare: “Cosa?!? Dove questi piccoli lord, educati e poco capricciosi che sanno amministrarsi anche le caramelle??”
Sarà che forse c’entra anche l’ascendente, sarà che io di astrologia non ci capisco nulla, sarà che magari non so leggere bene… sta di fatto che il nostro quadro familiare non è esattamente come descritto sopra! I miei due non solo non rispecchiano (se non in parte) il quadro descritto, ma sono completamente diversi l’uno dall’altra. Avete presente il giorno e la notte, il bianco e il nero, lo zenith e il nadir? Va beh avete capito!
A completare l’opera ci sono io, mamma “pesci”! Se alcune non sanno cosa significhi, eccomi qui:
“Occhi dolci e languidi, aria malinconica e sognatrice e l’impressione di stare altrove: ecco i Pesci, che insieme al Cancro tra i segni più emotivi e romantici dello Zodiaco. Più utopico dell’Acquario, può sembrare un bambino mai cresciuto: pieno di fantasia, capriccioso, imprevedibile. La sua doppia natura lo porta ad essere in un modo e anche nell’opposto, lasciando spiazzati tutti. Ma è così tenero che riesce comunque a farsi perdonare ogni capriccio! Il maggior piacere? Poltrire guardando film, in compagnia di un gatto e dell’uomo della vita!” Link.
Che trio, direte voi! Eppure noi tre si sopravvive alla grande!
Prima di tutto le descrizioni astrologiche dei bambini, come dicevo, non sono completamente centrate.
Beatrice ha sviluppato le caratteristiche della precisione, del denso del dovere e della dolcezza. Ma è tutto fuorchè timida e remissiva e dice sempre ciò che pensa. Ama suo fratello e cerca sempre di coccolarlo, quando riesce a prenderlo!
Andrea ha accentuato la caratteristica della timidezza, parla poco con chi non conosce e sorvolerei sul discorso capricci… Sa però essere molto affettuoso e ama giocare sia con gli amici che da solo. Venera sua sorella, ma non glielo dirà mai!
Da parte mia ho sempre cercato di dare in egual misura affetto e baci, raramente si dimostrano gelosi l’uno dell’altro. Ormai conosco bene i loro gusti e inclinazioni e cerco di muovermi di conseguenza. Non sempre ci riesco, ma mi sto impegnando!

E voi con che segni avete a che fare? Raccontatemelo nei commenti, per creare un quadro astrologico generale instamammesco!!