Come sopravvivere a… Halloween!

 

HalloweenQuesto post, più che un manuale di sopravvivenza, contiene una serie di ispirazioni per vivere Halloween divertendosi! Chi ha letto questo mio articolo, saprà sicuramente che quando si tratta di giocare e scherzare non mi tiro mai indietro.
Tutto è nato quando Beatrice era piccola. Intorno ai 3 anni ha sviluppato una paura folle per tutti i cattivi delle storie che vedeva, dalla matrigna di Biancaneve a Pietro Gambadilegno! Halloween, quindi, rappresentava un modo per esorcizzare queste paure.
L’impavido Andrea invece ha sempre amato tutti i mostri possibili e immaginabili, per cui travestirsi da scheletro o intagliare una faccia ghignante e storta sulla zucca non può che renderlo entusiasta!
Questa ricorrenza poi è una scusa in più per decorare la casa, fare tanti lavoretti con i bimbi, preparare piatti con la zucca (che fa tanto bene!). E in più è un’occasione carina per organizzare una festicciola con gli amichetti a tema mostruoso! Io colgo l’occasione per passare qualche ora con i nostri amici mentre i bimbi sono intenti a giocare ai fantasmi.
Insomma, a noi Halloween piace un sacco!

Ecco cosa facciamo quando si avvicina il periodo di fine ottobre.
– Per prima cosa decidiamo insieme, se ce ne è la possibilità, quando poter organizzare la festicciola da noi. Negli anni abbiamo provato varie formule, tutte molto carine.
La più classica è la merenda. Qualche bibita, paninetti con il prosciutto e cupcakes decorati con ragnetti o cappelli da strega. Palloncini arancioni e neri in giro per casa, decorazioni a forma di zucca (se ne trovano ovunque, a buon mercato che si possono riciclare per l’anno dopo). In genere stampo alcuni disegni da colorare a tema e volendo si può fare l’angolo “cinema” proiettando il divertentissimo Hotel Transylvania!

Halloween
Un’alternativa alla merenda è l’aperitivo, forse più indicato se in compagnia ci sono anche amici senza figli. In questo caso si possono aggiungere preparazioni salate (come queste focaccine alla zucca e cuore filante proposte da @giadaesara). Per i grandi sono d’obbligo le bollicine o magari una selezione di birre particolari (porvate questa alla zucca del Birrificio Pavese, è buonissima!).
La soluzione che più mi piace però è quella del brunch! Qui ci si può sbizzarire in biscotti a forma di dita da strega, pancake alla zucca, cupcakes decorati, uova strapazzate, affettati misti, apple pie e poi caffè, spremuta d’arancia, latte caldo… Ai bambini questa formula piace un sacco perchè per una volta possono mangiare dolce e salato senza un ordine preciso, alzarsi per giocare, tutto è permesso durante un brunch in casa! E noi genitori, davanti a una tazza di caffè fumante, tra chiacchiere e risate cosa chiediamo di più?

Halloween
– Definita la “festa” pensiamo alle decorazioni. Intagliare la zucca è diventato quasi un obbligo, ci divertiamo un mondo a creare una faccia sdentata sulla buccia per poi tagliarla con il mio aiuto, naturalmente! Quest’anno poi non ho saputo resistere al kit per intagliare la zucca di Tiger! Una volta completato il capolavoro, si inserisce una candelina e la si accende a sera di Halloween.
Le finestre sono costellate di piccole zucche e fantasmini già da qualche giorno. Alcuni sono stati disegnati dai bimbi altri sono adesivi che si possono trovare facilmente in giro per negozi.
– Ora si pensa ai travestimenti. Bea alterna il costume di Hermione Granger (corredato di bacchetta e giratempo!) con uno più semplice da streghetta. Il giorno della festa di Halloween è l’unico in cui le concedo di dipingersi le unghie, rigorosamente di nero, come la mamma!

Halloween
Per Andrea l’anno scorso ho confezionato un costume da scheletro di cui andavo molto fiera! In pratica ho ritagliato la cassa toracica, le varie ossa di gambe, braccia e bacino su un foglio termo adesivo per tessuti e poi ho stirato tutto su maglietta e pantaloni neri. Quest’anno devo vedere se gli va ancora bene, perchè è cresciuto tanto! Altrimenti opteremo per una mantellina da fantasma con cui va in giro anche ad agosto!
Per la mamma ci sono da rispolverare gli orecchini a forma di Jack O’ Lantern e il cappellone nero da strega.

Noi siamo quasi pronti e voi? Festeggiate questa tradizione ereditata dalla cultura anglosassone oppure non vi piace? Raccontatemelo nei commenti! In ogni caso, Buon Halloween!

Halloween