Come sopravvivere a… i saldi!

Finalmente sono arrivati, puntuali e tanto amati! I saldi per noi mamme rappresentano un ottimo modo per fare acquisti per i nostri bimbi, con un occhio al portafogli. Loro crescono tanto in fretta e a volte non si riesce proprio a resistere, vero? In ogni modo, tanto vale approfittarne ora!
Io oramai, per i miei due, compro quasi esclusivamente durante i saldi. Se si segue qualche regola fondamentale si può risparmiare davvero tanto.

Ecco quindi i miei consigli:
Fare un giro di “pre-shopping”. Dove abito non ci sono moltissimi negozi per bambini con lo stile che piace a me, per cui in genere vado sul sicuro in posti che conosco. La cosa migliore è fare un giro in questi stessi negozi qualche settimana prima, facendo caso ai prezzi. In questo modo si potrà avere un raffronto reale con il prezzo scontato.
Avere le idee chiare. Andate nei negozi con in mente di cosa avete bisogno, mai vagare tra gli espositori lasciandosi guidare dal caso (o meglio questa la si può tenere come attività successiva agli acquisti utili).
Mai impuntarsi su un capo. Dopo la prima occhiata non è detto che la maglietta, felpa o pantalone che ci piaceva tanto sarà ancora disponibile. la parola d’ordine è flessibilità!
Conoscere le taglie. Durante i saldi invernali è difficile trovare capi primaverili, per cui sarà importante valutare la crescita del proprio figlio/a da un anno con l’altro. All’inizio può sembrare difficile, ma vedrete che non lo è!
Non esagerare! Lo so che i saldi sono un’occasione per risparmiare, ma non vanifichiamo lo scopo comprando più di quello che serve effettivamente. Cinque paia di scarpe da ginnastica per un bambino sono troppe anche se avevano un prezzo super! E poi si sa che, quando uscirà la prossima collezione, ci verrà sicuramente voglia di comprare qualcosa di nuovo.
Chiedere sempre alla cassa se il capo può essere cambiato ed entro quando. Questo è importante a prescindere dai saldi, ma ancora di più in questo caso. Portarsi a casa qualcosa che non può essere indossato anche se pagato poco non è mai un buon affare!
Divertirsi! La “corsa ai saldi” non deve essere vista come una battaglia della guerra dei Cent’Anni, ma un momento piacevole come lo è lo shopping in generale (ameno per me, ma credo per molte di noi!). Piuttosto fate passare la prima settimana di trincea, buoni affari si riescono a fare in ogni caso.
Andare da sole (sempre che vi abbiano confermato la possibilità di cambiare taglia e modello, in teoria obbligatorio per legge, in pratica meglio chiedere). Lo so che è uno sbattimento portare a casa le cose comprate, farle provare (consiglio la sfilata di moda, si divertono sempre molto) e nel caso tornare al negozio. Ma piuttosto che avere dietro bambini insofferenti al clima dei saldi (e come dargli torto?), sballottati tra magliette e pantaloni, prefersico lascarli ai loro giochi (quando è possibile ovviamente). E in ogni caso, acquistando taglie più grandi delle loro attuali la loro presenza servirebbe a poco.

Ecco, mi pare sia tutto. Se avete suggerimenti scriveteli nei commenti, mi piace sempre molto confrontarmi con altre mamme su come gestiscono gli acquisti di casa!

E ricordate che i saldi ci sono anche per voi! Lo so che i bimbi hanno necessità diverse, tra crescita e ginocchia dei pantaloni bucate (all’asilo ormai è il must have della stagione!), ma ogni tanto comprarsi una maglia o un bel paio di scarpe può essere terapeutico, fidatevi!