Coniglietto!

 

Carnevale è alle porte, e non c’è periodo migliore di questo per me per “osare”… essendo una sperimentatrice  nei ritagli di tempo, e avendo ultimamente messo mano alla macchina da cucire ereditata dalla zia, mi son detta: quest’anno il vestito lo faccio io! O almeno ci provo. E per la piccola, che insomma va bene osare, ma cerchiamo di cominciare con cose semplici…

In giro per la rete ho trovato questa filastrocca e l’idea del coniglietto mi è subito piaciuta

Vieni, adesso chiudi gli occhietti


che ti racconto dei coniglietti…


Vedi, son tanti e di tanti colori


da tutte le parti saltano fuori.


Quello vecchio è seduto a contarli,


una bimba s’incanta a guardarli.


Corron veloci, vanno di fretta


c’è qualcosa che li aspetta…


E’ un gran segreto, ma a me l’ha detto


il coniglio più piccoletto:


stanno correndo a più non posso


oltre il bosco e oltre il fosso.

A piedi nudi e senza scarponi


per saltare dentro queste canzoni.


Dentro la musica che in mezzo il prato,


suona quest’arpa che ti ho disegnato…

 

Occorrente

Pannolenci grigio bianco e rosa

Imbottitura

Macchina da cucire ( in alternativa ago e filo)

Bottoni automatici

 

Ho voluto cimentarmi con la macchina da cucire perché è una apparecchiatura che mi ha sempre affascinata, ho sempre sognato di realizzare da sola i miei vestiti, ma poi non l’ho mai fatto, con questa maternità ho dato sfogo al mio desiderio e ho cominciato a creare le prime cose ( roba semplice eh ). Qualora non aveste a disposizione la macchina da cucire questo progetto è abbastanza facile da fare anche interamente a mano, utilizzando dei semplici punti, magari ci vuole un pochino più di tempo, ma il risultato sarà soddisfacente lo stesso…

Procedura

Per prima cosa ho steso il pannolenci grigio doppio  sul tavolo, ho poggiato sopra una tutina di LaPrì, ho preso la misura, tenendomi larga un paio di centimetri almeno  e ho tagliato ( anche un po’ di più se occorre e se le cosciotte dei nostri bimbi sono piene di ciccia )

maschera laprì 1

Mantengo le due sagome accoppiate tenendo presente che i lati che si toccano sono il dritto.

Sulla parte superiore ( collo) di entrambi i lati ho fatto un ulteriore taglio verso il basso di circa 5cm e ho ripiegato i lembi verso l’esterno  ( quindi verso il rovescio della maschera) creando una “V” molto aperta e poi sulla parte che sarà il retro della maschera ho tagliato dal vertice della “V” per circa 20/30cm ( sarà la nostra apertura sulla schiena) lungo quest’ultimo taglio non ho praticato cuciture, perché il pannolenci non si sfilaccia e quindi non ne ho trovato la necessità , invece ho cucito lungo le linee delle “V” per rifinire un po’ il collo . ( fig.2 parte 1)

maschera laprì 2

Ho preso il pannolenci bianco, l’ho appoggiato sulla sagoma ed ho disegnato quella che diventerà la pancia del mio coniglio che cucirò  sul dritto della parte anteriore del vestito (fig 2 parte 2 e 3)

Sulle maniche e sulle gambe ho fatto un piccolo orlo per rifinire come il collo ( fig 2 parte 4).

maschera laprì 3

Riposiziono le sagome facendo combaciare dritto con dritto e cucio lungo i lati come da figura 3 parte 1.

Rivolto il vestito!

Sulla parte interna delle gambe attaccherò dei bottoni automatici che serviranno per chiudere il vestito , ma rendere fruibile un cambio pannolino improvviso. (fig. 3 parte 2)

Con il pannolenci bianco e della imbottitura creo una coda che poi andrò a puntare sul retro della maschera ( fig. 3 parte 3)

Veniamo alla cuffia.

maschera laprì 4

Ho preso come modello un cappellino aggiungendo una parte che fungerà da sottogola che verrà legato con un nodo, e ho tagliato la sagoma prima su un foglio di carta e poi sul panno. Stavolta ho tagliato 4 strati per creare due parti doppie ;poi ho tagliato 4 sagome grigie e due rosa, queste ultime un po’ più piccole, per creare le orecchie del coniglietto e con la misura dell’orecchia grigia ho tagliato anche dell’imbottitura.

Ho cucito due a due le cuffie come nella figura 4 parte 1 ( la linea tratteggiata nera) nel centro della sagoma ho praticato un taglio dove andrò ad inserire le orecchie.

Ho preso le sagome delle orecchie è le ho messe in questo ordine: grigio grigio imbottitura, e per il momento lascio da parte il pezzo di panno rosa. Ho cucito tutto intorno  (fig4 parte2) lasciando la base aperta, di modo che poi possa rivoltare la forma creata ( come si fa per i calzini!!! ), in questo modo l’imbottitura andrà all’interno.

A questo punto ho cucito il panno rosa sulle orecchie imbottite, (fig 4 parte 3) e poi la base dell’orecchio l’ho inserita nel foro praticato pocanzi e  ho assicurato il tutto con una cucitura.

Dopodiché ho cucito le due parti della cuffia seguendo la linea bianca della figura 4 parte 1

Et voilà

maschera laprì 5

ciao ciao

Alieradici