Dalle mani al cuore

Si dice che nel corso di una vita usiamo le nostre mani per toccare e afferrare qualcosa circa 25 milioni di volte.

Sul palmo della nostra mano ci sono circa 17.000 recettori che veicolano le sensazioni tattili e gli stimoli al nostro cervello.

Un’infinità di informazioni ed emozioni che dalla punta delle nostre dita arrivano direttamente al cervello, cosi dice la scienza.

Eppure noi mamme sappiamo che in realtà le nostre mani sono collegate direttamente al nostro cuore.

Già dal primo istante, quando ancora nessuno può vedere la vita che cresce in noi, le nostre mani tradiscono il segreto, accarezzando dolcemente un pancino che ancora non c’è .

E il dolce gesto di accarezzarsi la pancia accompagna le future mamme per tutta la gravidanza: è il primo contatto, intimo ed esclusivo, con il nostro bambino, il nostro modo speciale di iniziare a coccolarlo.

Quando poi nasce, le nostre dita corrono a cercare le sue, così piccole e così perfette: il miracolo della vita si è compiuto e in una manina microscopica che afferra il nostro dito si manifesta tutta la sua perfezione.

Ma anche qui, è il nostro cuore direttamente ad essere afferrato e stretto per sempre.

f7bksvogwu-bonnie-kittle

E poi, da quando i bimbi sono con noi, non smettiamo mai di accarezzarli, è nostra la prima carezza addormentata del mattino e l’ultima carezza dopo aver rimboccato le coperte la sera.

E in mezzo, le nostre mani coccolano, consolano, fanno passare bue, lavano, scaldano, stringono manine, vestono, sorreggono, giocano, preparano i piatti preferiti, puliscono, insomma, non si fermano mai.

Ma ogni nostro gesto parte e arriva direttamente al nostro cuore, le mani di una mamma sono davvero la porta del cuore.

 

Avere mani sane, morbide e lisce è un modo di prendersi cura di noi stesse ed è un modo per proteggere anche quel contatto e quelle sensazioni così intime e preziose che passano attraverso il tatto.

Si sa che il tempo per noi stesse è l’unica cosa che manca nella vita delle mamma.

La vita frenetica, il clima rigido, gli agenti chimici spesso possono irritare e rendere ruvide mani mettendo a rischio tutte le meravigliose sensazioni che il tatto ci riserva.

Per fare la prova di come basta poco per interferire con le sensazioni tattili, provate a mettervi un pezzettino di nastro adesivo sulla punta di un dito, sentirete che “distorsione” al vostro tatto provoca.

In realtà per mani sane e protette bastano piccoli gesti e un po’ di costanza.

Per esempio, una volta a settimana basta concedere qualche minuto a un veloce trattamento esfoliante.

Vi basterà miscelare tre cucchiai di olio di oliva e due di zucchero, passare delicatamente il composto sulle mani e rimuoverlo con acqua tiepida: rimarrete sbalordite dal risultato.

img_7229

E poi come trattamento quotidiano potete scegliere un prodotto della nuova linea Crema Mani della Nivea, con una gamma completa per il nutrimento e la cura delle mani.

Io spalmo un velo di Crema Mani Vellutante la mattina prima di uscire così il Burro di Karité rafforza la protezione e mantiene le mie mani e le cuticole morbide e idratate a lungo.

Tengo in borsa la Crema Mani Idratante Express che contiene Sali Marini e  che si assorbe in fretta, per un trattamento veloce pronto in ogni momento importante.

img_7230

Così i miei bimbi, che mi aspettano all’asilo, pronti a saltarmi al collo, riceveranno subito una morbida carezza.

E questo di solito è il momento più dolce della giornata e le mie mani devono esserne all’altezza.