E’ arrivato Junior Chicken: il nuovo panino di McDonald’s approvato da bimbi e mamme!

“Posso resistere a tutto tranne che alle tentazioni” (Oscar Wilde)

Quante volte avremo ripetuto questa citazione davanti ad una cosa allettante, che sia stato un cibo particolarmente goloso o un oggetto simbolo di un nostro desiderio recondito?

Io personalmente mi sono ritrovata nei panni di Wilde moltissime volte e altrettante ho appagato il mio spirito (o la mia gola) cedendo al peccato!

Spesso lo facciamo per coccolarci nei periodi di frustrazione concedendoci un “meritato premio” per ripartire con più slancio e ribaltare l’umore nero. Questo accade a noi adulti, ma se ci pensiamo bene, anche i nostri bambini hanno bisogno di tanto in tanto di essere premiati con uno sgarro alla regola!

Per i miei figli, ad esempio, tutte le frustrazioni si risolvono con un Happy Meal; basta aprire la scatoletta magica e in un attimo è festa! Se dovessi dare ascolto ai loro desideri, dovremmo pranzare e cenare tutti i giorni con hamburger e patatine ma ovviamente questo non è possibile; per questo l’appuntamento con McDonald’s viene concesso al massimo una volta al mese e solo ed esclusivamente come premio.

junior chicken

Come mamma e come consumatrice dei prodotti McDonald’s mi sono sempre posta diverse domande circa la qualità delle materie prime e sugli standard dell’azienda; quesiti che interessano anche una grande percentuale di genitori che frequentano i vari ristoranti  McDonald’s in tutta Italia.

Ebbene, grazie alla visita offertaci al ristorante di Collegno (To) il 14 marzo per la presentazione del nuovo panino Junior Chicken, ho finalmente potuto dare una risposta alle mie curiosità.

junior chicken

Le famiglie come ruolo centrale nel piano globale dell’azienda.

McDonald’s, sempre attento ai bisogni delle famiglie che rappresentano il 30% delle visite nei ristoranti italiani, ha annunciato recentemente la realizzazione di un progetto ambizioso per i prossimi anni.

Entro il 2022 McDonald’s infatti si impegnerà a migliorare l’offerta food per i bambini, l’Happy Meal, offrendo pasti basati su criteri nutrizionali misurabili, semplificando gli ingredienti e incoraggiando il consumo di alimenti e bevande contenenti i fabbisogni alimentari raccomandati (acqua, frutta e verdura, proteine nobili).

L’obiettivo finale sarà quello di assicurare che almeno il 50% degli Happy Meal rispettino questi standard e che i menù dedicati ai bambini contengano al massimo 600 calorie, il 10% di calorie da grassi saturi, 650 mg di sodio e il 10% di calorie da zuccheri aggiunti.

Questo comporterà un ampliamento o una riformulazione dell’offerta proposta nei punti vendita di tutto il mondo. L’Italia sta già muovendo i primi passi verso il raggiungimento del piano globale avendo introdotto da poco più di due mesi un nuovo panino nel menù dedicato ai più piccoli: il Junior Chicken.

Il nuovo panino Junior Chicken, semplice ma gustoso

Il Junior Chicken infatti è un burger semplice contenente il 100% di petto di pollo alla piastra, proveniente da allevamenti italiani, e una spruzzata di ketchup. Da abbinare con le carotine (già presenti nell’offerta Happy Meal) ad esempio, rappresenta un pasto completo.

Un occhio di riguardo per le materie prime per McDonald’s Italia

Ed ecco uno dei punti cruciali che tanto preoccupano le mamme italiane: da dove provengono le materie prime e gli ingredienti che compongo i nostri panini preferiti?

La risposta è sotto agli occhi di tutti: l’80% dei fornitori di McDonald’s Italia viene dalla nostra splendida penisola, con garanzia di prodotti di qualità, sicuri e certificati da rigorosi controlli con un occhio di riguardo alla salvaguardia delle specialità tipiche del nostro Paese.

junior chicken
Fonte

Un giro per le cucine di McDonald’s

Durante l’incontro con McDonald’s a Collegno, abbiamo avuto anche la possibilità di entrare nel cuore del ristorante: la cucina.

junior chicken

Ciò che ha sciolto ogni mia remora è stato verificare in prima persona come gli altissimi standard di sicurezza alimentare e igienica vengano garantiti in tutti i ristoranti italiani.

Dallo stoccaggio e conservazione delle materie prime, controllate dai team al momento della consegna perché rispondano alle esigenze di preparazione, alla conservazione secondo categoria e temperatura.

Anche la preparazione e la cottura dei cibi seguono regole rigidissime per garantirne sempre la massima qualità; la carne viene cotta tra due piastre di temperatura elevata e differenziata (dai 218 ° ai 177°). Le piastre vengono controllate e pulite regolarmente e più volte al giorno.

junior chicken

Per quanto riguarda i prodotti fritti invece, i ristoranti McDonald’s sono dotati di due vasche per la frittura, una appositamente per le patatine che vengono fritte in olio vegetale e servite entro 7 minuti dalla cottura. Anche gli olii per le fritture vengono rigorosamente controllati, filtrati e cambiati totalmente seguendo rigidi criteri a norma di legge.

junior chicken

Per evitare contaminazioni tra cibi o materie prime, i dipendenti adottano strettissime regole di igiene.

junior chicken

Alcune considerazioni finali…

Durante il colloquio con i nutrizionisti presenti all’incontro abbiamo posto diverse domande, la più importante delle quali è stata sicuramente quella che preoccupa maggiormente noi mamme:

“Mangiare da McDonald’s è causa di obesità infantile?”

Un bambino non diventerà mai obeso se mangia una volta ogni tanto un Happy Meal; ciò che è importante sono i comportamenti che le famiglie adottano nel quotidiano, sia per quanto riguarda l’alimentazione sia per quanto riguarda l’attività fisica del bambino. Il buon esempio come sempre viene da noi genitori e sta a noi porre delle regole per il benessere dei nostri figli.

Come dicevo nell’apertura di questo post, uno sgarro alla regola non farà mai del male a nessuno, l’importante è usare il buon senso e non farlo diventare un’abitudine!

 

Post in collaborazione con McDonald’s