E’ l’ora della pappa!

Mi piace pensare che il momento della pappa possa diventare un momento piacevole non solo grazie alle buone cose preparate dalla mamma o dal sano approccio con il cibo, ma anche dal modo di apparecchiare la tavola. Badate, non sono una fanatica del coordinato (anche se quando vedo certe tavole vorrei comprare piatti, bicchieri, posate, tovaglie nuove ogni settimana…) però ho sempre cecatao di usare per i miei bimbi accessori per la tavola che mettessero allegria, che li invogliassero a venire a guardare cosa c’era nel piatto. E se per la mia prima figlia questo trucco non era strettamente necessario, visto che è sempre stata una gran mangiona, con l’inappetente secondo figlio proporgliun piatto colorato e divertente spesso ha funzionato!
Ecco quindi tanti accessori che ho in parte utilizzato e in parte trovato in rete, per rendere il momento della pappa un’estensione del divertimento seduti a tavola, senza l’utilizzo di oggetti esterni che invece spostaerebbero l’attenzione dal cibo (che deve essere il vero e amato protagonista) al gioco in sè.
Iniziamo con la “tovaglia”. A seconda che il bimbo mangi sul seggiolone, munito quindi di vassoio, che a tavola, magari seduto sull’alzasedia (di cui sono fan sfegatata come potetet leggere in questo post) vi consiglio di appoggiare piatti e bicchieri su una tovaglietta. In questo modo non vi toccherà lavare tutta la tovaglia ogni due giorni a causa delle numerose macchie di sugo/frutta (in casa nostra le più gettonate e notare come la pasta in bianco non cada mai dal piatto mentre quella al pomodoro molto spesso!). La suddetta tovaglietta potrà essere plastificata o meno, ma di certo dovrà avere colori, figure e forme divertenti, come queste a forma di casetta che potetet trovare su Etsy. Delizioso è anche il set pappa che potetet trovare nel negozio on line Kiddy Kabane, che propone un vassoietto in melamina con incastonati la piattino/casetta, le posate/alberelli, la ciotola/nuvoletta e il bicchiere/sole.
20140224-160930.jpg

Passiamo ora ai piatti. Poichè se ne sentono tante, sia su quello che ingeriamo sia sui materali che vanno a contatto con gli alimenti, ho sempre preferito utilizzare piatti in ceramica per mettere cibi caldi (dalle pappe omogeneizzate alla pasta e zuppe). Ce ne sono di colorati e divertenti, della misura per bambini. Beatrice ha ricevuto questi della Villeroy&Boch per la nascita e li usiamo ancora dopo 7 anni! Certo bisogna stare attenti che non cadano, per cui meglio non utilizzarli durante la fase iniziale dell’auto-svezzamento, per esempio, o con bimbi che si dilettano nel lancio del piatto! In alternativa, ho apprezzato, sia per i disegni che per la durata nel tempo, alcuni piatti in melammina (di quella più spessa e resistentia che però ho evitato di utilizzare in caso di cibi molto caldi o di metterli in microonde. Tra i nostri preferiti ci sono questi, con le scritte in francese, per fare un po’ di divertente esercizio linguistico mentre si mangia!
20140224-161042.jpg

Anche per quanto riguarda le posate, mi piace che abbiano le loro, adatte soprattutto per le dimensioni. Tempo fa trovai un’offerta di posate in acciaio con il manico decorato con diversi personaggi Disney (Topolino&Co, Winnie the Pooh e le Principesse). Come farmele scappare? Le nostre sono della marca Zwilling Henckels, ma naturalmenete ne esistono di diversi modelli, come quelli della Skip Hop con varie figure sul manico (molto arrotondato, adatto alla tenuta dei piccoli).
Durante la crescita il modo di bere del bimbo cambia. Il passaggio dal biberon al bicchiere richiede lo sviluppo della capacità di deglutire i liquidi, di gestire gli oggetti, ecc. Un aiuto per i più piccoli che già cercano di prendere in mano il biberon ma magari la presa non è delle migliori può essere dato da una sorta di rete di plastica da mettere intorno al biberon e che permette una presa sicura. Quando poi si passa al bicchiere “da grande” molto carini sono questi bicchieri tutti colorati. In alternativa gli indistruttibili bicchieri dell’Ikea super colorati che vanno in lavastoviglie e microonde!
Ultimo ma non per importanza: il bavaglino. Posto che molti bambini si rifiutano di indossarlo, perchè non aggirare l’ostacolo con modelli davvero incredibili? Per esempio quello da super eroe, corredato di mantello rosso: impossibile resistergli! O ancora forme divertenti come coccinelle o la cravatta di papà. Insomma c’è l’imbarazzo della scelta!
Come sempre potetet trovare tante ispirazioni anche su Pinterest nella nostra pinboard dedicata al momento della pappa!

http://www.pinterest.com/instamamme/lunch-time/