Ho sognato, ho provato, ho vissuto

I sogni sono lì per essere realizzati. Sono una persona che sogna molto spesso, o almeno lo facevo spesso in passato, e ho inseguito molti dei miei sogni per cercare di realizzarli. Uno di questi, che poi ha radicalmente cambiato la mia vita, era passare sei mesi nella bellissima Italia. Ho dovuto aspettare fino all’Università per poterlo finalmente realizzare, per venire a vivere in questo bellissimo paese ed imparare la lingua dell’amore.

Sogno numero 1 – Vivere in Italia
L’Italia e il sogno di visitare questo bellissimo paese mi era venuto già al liceo specialmente dopo aver ascoltato delle canzoni di Eros Ramazzotti… Non sono una sua grandissima fan adesso, ma le prime volte che ascoltavo le sue parole cantate in questa bellissima lingua, mi incantavano. D’altronde non ero l’unica… “Il sogno italiano”, un reality svedese che andava in onda tempo fa nel quale cinque coppie svedesi si trasferivano nel paesino di Lapedona, per restaurare e gestire un vecchio edificio del centro storico ed aprire un Bed & Breakfast, è stato molto seguito dal pubblico svedese. Forse è proprio il contrasto tra le due culture che affascina così tanto e stimola il desiderio di tanti svedesi o Nord Europei di avvicinarsi a questa cultura e a questo paese. Sono innumerevoli i reality incentrati sui viaggi, sul cibo, sui paesaggi ecc… e ora mi sento molto fortunata a poter vivere qui per davvero.

dxKKc5l1TcKwKmR_bVebB62ogRBFDs0MM097VPDV8ww

Sogno numero 2- Trovare l’amore e diventare mamma
A detta di mia mamma già all’eta di 6 anni le avevo comunicato che volevo avere il mio primo figlio all’eta di 27 anni… Non so se poi è stato solo un colpo di fortuna ma è successo proprio così. Per gran parte delle donne avere un figlio fa parte dei sogni più grandi della vita. È stata una vera fortuna aver potuto trovare l’amore e partorire due bei maschietti, e provare le emozioni fortissime di diventare genitori e di crescere una famiglia.

thTQJ7q7REu7vgA9NUOqVnv3BFoH0jlWxd4wZESx2uA

Sogno numero 3 – Creare un’attività
Un sogno che mi è sempre girato in testa è quello di creare qualcosa che non c’era prima di me, in particolare provare a creare una mia attività da zero. A Luglio di quest’anno mi sono decisa a lanciarmi anche in questo, e il mio piccolo progettoOpli Oplà”, con cui realizzo e vendo abbigliamento e accessori per bambini con stoffe svedesi, mi permette di concretizzare i miei “momenti di creatività” in qualcosa di vero e di divertirmi allo stesso tempo. Solo con il tempo sapremo se è stata una scelta di successo ma io credo davvero che qualsiasi sarà il risultato, il fatto di avere osato e averci provato è già la strada giusta. Secondo me i sogni esistono per essere realizzati, basta ricordarselo ogni tanto e non temere troppo i cambiamenti.

Opli_Opla su Instagram

 

 

Ad ottant’anni voglio essere una vecchietta che guardando indietro nella sua vita potrà dire ai nipotini e soprattutto a se stessa: “ho provato a realizzare i miei sogni e ho vissuto per davvero”.