Holoil, un dono di natura.

Ancora ricordo l’odore del retrobottega della farmacia di mio zio.
In quel luogo magico venivano preparati tinture madri, tisane terapeutiche, sciroppi e estratti e proprio lì mi sono innamorata della fitoterapia, la scienza che cura con piante o parti di piante, e probabilmente il destino delle mie future scelte universitarie è stato proprio deciso in quel luogo.
La fitoterapia è forse la più antica pratica terapeutica, le sue origini si perdono nella storia dell’umanità passando dalla medicina popolare alla biomedicina moderna.

Le piante sono da sempre la prima fonte di principi medicamentosi e curare con le piante è un approccio privilegiato perché percepito giustamente come più naturale, soprattutto quando i disturbi sono lievi.

Curare secondo natura, conoscere le piante officinali e le loro virtù è ancora oggi una mia grande passione e da quando sono mamma l’approccio fitoterapico ai piccoli disturbi dei miei cari è diventato ancora più importante.
Oggi vi voglio presentare due piante officinali dalle sorprendenti proprietà terapeutiche.
La prima è l’Iperico, nota come erba di S.Giovanni, che proprio in questo periodo fiorisce nei nostri prati e li adorna con il suo bel fiore giallo.

Iperico

L’Iperico è noto per le sue proprietà antidepressive quando assunto in compresse.
Per uso esterno invece, nella medicina tradizionale, l’olio di Iperico è utilizzato dalla notte dei tempi come antivirale, come rigenerante per piccole ferite e per ustioni, per la pelle secca, per le ragadi e la pelle arrossata.
La seconda pianta è invece una pianta orientale, la pianta del Neem, che arriva dall’India, le cui proprietà sono note nella medicina ayurvedica da sempre, e che oggi interessa anche molto alla medicina tradizionale: la pianta è talmente preziosa dal punto di vista terapeutico che ancora oggi è chiamata nei suoi luoghi di origine “la farmacia del villaggio”.

neems
Il Neem ha tantissime proprietà, tra le quali quelle antisettiche e antinfiammatorie, persino antipiretiche, e antiinfiammatorie. Il Neem usato topicamente ha azione anche sebonormalizzante, antifungina, antiparassitaria.
Nel Sud Est asiatico è anche utilizzato nella medicina “ufficiale” nel controllo delle neoplasie cutanee con interessantissimi studi e prospettive future.

Queste due piante dalle sorprendenti proprietà terapeutiche oggi si trovano insieme in un prodotto unico:
Holoil, un dispositivo medico CE, che unisce le virtù terapeutiche e i benefici di questi doni della natura.

Holoil è una medicazione avanzata multifunzionale autonoma.

holoil
Si definisce medicazione avanzata, una medicazione che interagisce in maniera fisiologica e attiva col tessuto danneggiato, aiutando e favorendo la guarigione.
Inoltre Holoil è multifunzionale perché si presta ad essere utilizzata su tutti i diversi tipi di lesione, ed è autonoma, perché non necessita di altri prodotti, come i disinfettanti o antibiotici.
Grazie alle proprietà naturali delle piante di Iperico e di Neem, Holoil si presta quindi ad essere utilizzato per tutte le lesioni semplici, come ferite e ustioni, punture di insetto, micosi, onicomicosi e herpes, ma persino otiti esterne, fistole, arrossamenti da pannolino, ragadi, emorroidi, verruche, unghie incarnite, post tatuaggio.
Sotto il controllo medico addirittura Holoil può essere usato per il piede diabetico (i risultati sono sorprendenti), radiodermiti, piaghe da decubito, gestione di trapianti, ustione, ferite con fratture esposte.
Holoil è una medicazione rivoluzionaria perché è un prodotto solo, di semplicissimo utilizzo, che però evita l’utilizzo di antibiotici e disinfettanti (non è mai necessario disinfettare la ferita, anzi è controproducente, la ferita deve essere solo lavata con acqua corrente o fisiologica), è adatto a tutte le fasi della ferita (infetta, infiammata e in guarigione), accorcia i tempi di guarigione ed è naturale e senza controindicazioni, un prodotto unico che potrà sostituire quasi tutti i rimedi per uso topico del vostro armadietto medicinale o del vostro “pacchetto farmaci” che portate in viaggio con voi.
Holoil è disponibile in vari confezionamenti e presto sarà disponibile in nuove formulazioni (una dedicata al post tattoo, per esempio!)
Di Holoil esiste anche una versione veterinaria:

Per i piccoli problemi dermatologici dei nostri amici a quattro zampe c’è Hypermix, la formulazione appositamente studiata per gli animali.

Personalmente, credo che Hypermix possa avere delle incredibili applicazioni nei cavalli e nei loro frequentissimi problemi dermatologici.

Fiaccature, ragadi, dermatiti estive equine sono all’ordine del giorno per noi proprietari di cavalli e Hypermix  sarà la soluzione che adotterò anche per loro, sono impaziente di provare!

Holoil e Hypermix saranno quindi presto il rimedio unico ai piccoli problemi dermatologici di tutta la mia famiglia, bipede e quadrupede

holoil