I piccoli elettrodomestici che cuociono

Siamo mamme, alcune lavoratrici anche fuori casa (che alla palla che la casalinga non lavora non ci crede più nessuno!) ma a prescindere da questo tutte a barcamenarsi tra mille cose: casa, cucina, figli. Che quelli fan parte del pacchetto standard.

Avete presente, no, quando state preparando il pranzo e vi chiamano al telefono, vostro figlio piccolo ha fatto la cacca e suonano al campanello, tutto contemporaneamente?
Per salvare il pranzo l’unica possibilità che avete è quella di far scattare la segreteria, aprire la porta e smollare il figlio caccoso a chiunque abbia suonato, fosse anche il postino per una raccomandata.

Oppure quando, a diversi mesi dalla nascita del vostro secondogenito, vi rendete conto che sono la stessa quantità esatta di mesi che per mangiare buttate due hamburger in padella, con buona pace di reni e frattaglie varie? Ecco.

Mentre una volta l’alternativa a questo significava avere una figura più o meno qualificata a svolgere le funzioni di cuoca, oggi la tecnologia è venuta incontro alle donne, ma anche alle famiglie, creando dei robot da cucina con la meravigliosa funzione “cottura”.

cook processor 1

Per tutte le esigenze, per tutti i tipi di cottura, per tutti i componenti della famiglia.
Qualcosa che permette di avere un controllo quantomeno su quell’aspetto della propria vita. Pare poco!

Ma a me piace cucinare, perché dovrei comprare un robot che lo fa per me?

Questa è la domanda classica che in genere ci si pone. Che ha una risposta semplicissima.
I robot da cucina atti alla cottura hanno due modi di utilizzo: si possono usare seguendo, come fosse la mappa del santo graal, il ricettario abbinato, ma possono anche (ed è quella la meraviglia!) essere utilizzati come pentole iperperformanti.
Nulla vi vieta, infatti, di adoperarli come adoperereste le vostre pentole, per farci i vostri piatti preferiti, per adattarci la ricetta della nonna e soprattutto per fare tutto questo sfruttandone gli aspetti positivi!

Quali sono gli aspetti positivi?

Non sporcate la cucina. Non avrete il sugo che schizza o l’acqua che esce. (risparmio di fatica)

Potete utilizzare meno grassi, grazie ai sistemi di mescolamento il cibo non si attaccherà!!! (beneficio di salute)

Potete programmarvi la giornata, sapendo esattamente quanto vi servirà per cucinare la pietanza X (risparmio di tempo)

– Mentre il robot cucina per voi, potete dedicarvi ad altre attività (perfino leggere quel libro che guardate con nostalgia da tempo!) (beneficio in termini di benessere psicologico)

Siete al sicuro riguardo gli imprevisti: se anche capitassero tutti insieme alla fine della cottura, il cibo non si attaccherebbe (risparmio di soldi: non dovrete telefonare alla rosticceria sotto casa per rimediare al danno)

– Non avrete bisogno del fornello, quindi se anche vi capitasse di distrarvi i vostri bimbi sarebbero al sicuro! (beneficio in tranquillità: le coronarie sarebbero salve!)
Insomma i cook processor sono una grande comodità, soprattutto per le famiglie con bambini! Sicuramente il metodo di cottura del futuro!

cook processor 2

L’unico possibile neo potrebbe essere il prezzo: ma facendo un’analisi costi-benefici ci si rende ben presto conto che il costo si ammortizza in breve tempo sia in termini meramente economici, che di salute, che di tempo!