Di anni ’80, Puffi e Cristina D’Avena

I Puffi fanno parte del nostro patrimonio culturale infantile e oggi sono tuttora presenti nella vita dei nostri figli. Questa settimana nelle sale uscirà il nuovo film Viaggio Nella Foresta Segreta, una nuova fantastica avventura che svelerà uno dei più grandi misteri legati alla loro storia.

Pochissime erano le certezze di noi bambini negli anni ’80.
Tra queste sicuramente posso citare i Puffi e Cristina D’Avena.

Puffi

Se trenta anni fa mi avessero detto che un giorno avrei conosciuto Cristina D’Avena mi sarei messa a ridere. Si, certo. Come no.

Cresciuta a pane e Kiss Me Licia, elaboravo complesse trasformazioni alla Pampulu Pimpulu Parimpampum con bacchette magiche improvvisate (bastava una cucchiarella di legno rubata in cucina) sentendomi più magica di Magica Emy è più incantevole di Creamy. Durante le feste di compleanno, che si festeggiano sempre e solo in casa, cantavamo a squarciagola O O O Occhi di Gatto e fantasticavamo sul ciuffo di Mirko dei Beehive.

E poi c’erano loro: i Puffi.
L’immancabile appuntamento quotidiano con quei piccoli esserini blu.

Noi eravamo dei veri amatori. Avevamo interi villaggi di funghi plasticosi e scatole di scarpe piene zeppe di Puffi. L’obiettivo era quello di riuscire ad arrivare a 1000 prima degli altri, ma non era semplice.

Puffi

Dovevamo guadagnarceli a colpi di buone azioni e servizi socialmente utili in casa. Guadagnare un Puffo significava sudare sette camice. Per diversi giorni si aiutava la mamma ad apparecchiare e sparecchiare. Niente capricci, quelli dovevamo tenerceli chiusi stretti in gola. Perché bastava un solo piccolo errore per vanificare tutto.
E alla fine dopo tanto penare finalmente arrivava il giorno, solitamente un sabato, in cui tuo padre ti diceva che potevamo andare a comprare un paio di Puffi da aggiungere alla tua collezione.

Oggi a distanza di tanti anni mi rendo conto che queste presenze importanti della mia vita sono ancora qui e fanno parte anche della vita delle mie figlie. I Puffi e il loro intramontabile fascino, come ci spiega Cristina, sono senza tempo. Portatori sani di valori come l’amicizia, l’amore per la natura e il coraggio.

Questa settimana nelle sale uscirà il nuovo film: Viaggio nella Foresta Segreta, una storia inedita, dove la protagonista sarà la dolcissima e tenace Puffetta insieme ai suoi amici di vecchia data: Quattrocchi, Tontolone e Forzuto.

Puffi

 

Oltre ad una nuova canzone, piena di energia e sonorità dance, Cristina D’Avena si è cimentata anche con il doppiaggio di uno dei personaggi chiave del nuovo film. Un’esperienza emozionante per un’artista che da tanti anni continua inesorabile a raccogliere successi e gratificazioni.

Grazie Cristina!