Il Mio primo BabyShower (ovvero non è mai troppo tardi)

Quando sono diventata mamma io, ormai sei anni fa, il Baby Shower era un qualcosa che si vedeva solo nei telefilm americani.
Infatti, la tradizione arriva da oltre Oceano e, nonostante le mamme della mia generazione siano cresciute a pane e serie televisive, questa simpatica festa che tutte le future mamme desidererebbero organizzare, non è ancora così diffusa.

Per fortuna ci ha pensato Fattore Mamma, in collaborazione con Periodo Fertile, a rendere il Baby Shower una realtà accessibile a tutte, e così anche io ho potuto partecipare al mio primo Baby Shower e, anche se fuori target, (ma mai dire mai) me lo sono goduta appieno.
L’evento, organizzato nella meravigliosa cornice del Westin Palace di Milano, è stata un’ interessantissima occasione per conoscere prodotti, mode e tendenze e soprattutto per fare una corretta informazione ai futuri genitori.
Con qualificati esperti del settore, si sono affrontati gli argomenti che stanno più a cuore alle future mamma e devo dire che mi ha fatto piacere vedere anche tanti papà coinvolti e interessati .
Dal belly painting al calco dei pancioni, dallo yoga ai massaggi, le future mamme hanno vissuto un bellissimo momento per farsi coccolare nel loro periodo più dolce.

Baby Shower
Al BabyShower di Fattore Mamma si è parlato anche di temi molto seri ed importanti come quello della sicurezza in auto. Nonostante le leggi siano sempre più rigorose e le statistiche sugli incidenti comunque in miglioramento, ancora oggi ci sono bambini che non vengono assicurati correttamente al seggiolino (purtroppo è esperienza quotidiana di qualsiasi mamma che frequenta un parcheggio di un asilo e di una scuola).
La sicurezza in auto e la corretta informazione sono sempre state una priorità della nostra community.

Grazie al Panel di Bébé Confort e Tiny Love si è fatta una giusta informazione sulla nuova normativa europea entrata in vigore nel luglio 2013, detta anche normativa I-Size, che ha spostato  la classificazione dei seggiolini in base all’altezza e non più in base al peso e che, per esempio, obbliga ad assicurare il bimbo sul seggiolino contro senso di marcia fino ai 15 mesi.

Sono stati elargiti importanti consigli sulla sicurezza, in quanto molti incidenti che coinvolgono i bambini avvengono quando il seggiolino non è bene installato o il bambino non è legato correttamente.

Per esempio: sapevate che la posizione più sicura è quella centrale posteriore?

Ci sono tante piccole accortezze, come quella di svestire i bambini togliendo l’ingombro delle giacche o assicurarsi che le cinghie non siano arrotolate, che possono aumentare sensibilmente il livello di sicurezza.

Queste sono tutte informazioni basilari, che spesso un genitore alle prime armi non sa dove trovare, in quanto non di rado, manca una vera e propria cultura della sicurezza in auto. In questo, a volte, è complice la generazione dei nostri genitori, che non ha avuto una corretta esperienza in merito (spesso bisogna portare avanti vere e proprie battaglie con i nonni che non capiscono l’importanza del seggiolino. Quante volte avete sentito la frase: ahh che belli gli anni ’80, voi viaggiavate sdraiati dietro e non vi è mai successo nulla). Trovo quindi molto interessante che ci si rivolga ai futuri genitori con chiarezza e serietà, in un contesto come quello del Baby Shower.

E’ stato anche presentato il mitico seggiolino AxissFix Plus (dico mitico a ragion veduta, visto che ancora dispongo del modello precedente, che tutt’ora utilizzo  e di cui vi ho parlato qui  e qui 

Ancora oggi, Leo, che compirà 4 anni ad agosto, utilizza questo seggiolino, in cui sta ancora comodissimo: davvero un investimento azzeccato, sia in termini di sicurezza che di comodità.

Ho avuto modo di conoscere il mondo Tiny Love, con palestrine, sdraiette e sedute con un design bellissimo e studiate in modo da rendere interattivo l’apprendimento per stimolare i sensi e le attività motorie.

Bellissima la sdraietta Cozy Rocker Napper, di cui mi sono innamorata anche per il design, che si trasforma da sdraietta a culla!

Ma al BabyShower c’è stato anche lo spazio per la moda e lo stile delle future e neo mamme: ho avuto modo di conoscere e apprezzare il mondo Envie de Fraise, una linea di abiti Premaman davvero meravigliosa, alla moda e adatti ad ogni occasione, dalla più informale alla cerimonia (alzi la mano chi non ricevuto un invito per una cerimonia quando era incinta e non si è fatta prendere dallo sconforto per la scelta dell’abito).

Hanno sfilato le bellissime pancine e pancione presenti al Baby Shower e vi posso dire che ho lasciato il cuore dietro ad alcuni abiti, portabilissimi anche dopo la gravidanza.

Chi lo dice che una donna incinta non possa fare shopping anche per se stessa? E visto che gli abiti si possono portare anche “dopo” i mariti non avranno nulla da dire, no?

Il Baby Shower di Fattore Mamma è stata davvero una bella occasione per rituffarmi in quel mondo magico e confettato della dolce attesa e dei bebè e non posso che consigliare l’evento a tutte le future mamme: tenete d’occhio questo sito per tutte le future date e invitate tutte le amiche, proprio come ad un vero Baby Shower che si rispetti!