I love shopping a Hollywood

I love shopping a Hollywood

Solo per questa volta cercherò di mettere da parte i panni della criticona saccente per parlarvi dell’ultimo libro che ho letto.

Sophie Kinsella da anni è la regina indiscussa dei chik lit, il suo personaggio Becky Bloomwood da tanto tempo regna sovrano nelle librerie femminili di mezzo mondo. A differenza di Becy o di noi comuni mortali, la Kinsella può permettersi di fare shopping a vita senza remore o pudori economici.

In passato, ormai più di 10 anni fa, ammetto di aver apprezzato le avventure di questa malata compulsiva, diciamo fino al terzo libro poi come un po’ tutte le cose ipersfruttate la noia sostituisce il divertimento.

Per quanto la Kinsella possa definirsi una brava (furba) scrittrice, soddisfare il pubblico è sempre un’ardua impresa.

In questo ultimo libro, I love shopping a Hollywood, Becky non è cresciuta affatto, il personaggio rimane immutato con le sue manie. E’ diventata moglie e madre ma nella sua vita non è cambiato nulla. L’unica cosa che muta sono i luoghi delle sue avventure, in questo caso la storia si svolge Hollywood dove quel santo di suo marito sta lavorando con una famosa star del cinema.

Raccontarvi ora la trama è abbastanza ridicolo, se fate un piccolo sforzo d’immaginazione sono sicura che riuscirete a capire in parte le vicende in cui sarà trascinata la protagonista. L’unica vera sorpresa viene confezionata “abilmente” dalla scrittrice inserendo nel plot un piccolo misterio misterioso che porterà avanti fino alla fine lasciando il lettore con il fiato sospeso…Vabbè non ce la faccio a non essere sarcastica, è più forte di me.

Prendete questo libro per quello che è ovvero un momento d’evasione dove il cervello non ha bisogno di rimanere necessariamente acceso.

 

I love shopping a Hollywood

Kinsella Sophie

Prezzo di copertina € 20,00

2014, 383 p.

Editore Mondadori (collana Omnibus)