Instavista a @giangiacomo

Per la rubrica Instaviste oggi abbiamo il piacere di ospitare un papà speciale, Giangiacomo, il marito della celeberrima Sweetasacandy! Una presenza costante che si legge attraverso le splendide foto condivise e attraverso i racconti della quotidinità della loro splendida famiglia. Un papà molto dolce e presente e compagno complice.  Quale papà migliore per la nostra instavista? Ecco come ha risposto alle nostre domande.

Su Instagram ti conosciamo come @giangiacomo. Ci racconti chi c’è dietro questo nickname?

Dietro al nickname Giangiacomo vi  e’ un uomo, o meglio, un ragazzo di 40 anni con tante passioni.  Mi sento un sognatore ad occhi aperti e posso dire di aver realizzato i miei sogni piu’ grandi dopo aver incontrato Federica 14 anni fa.  Abbiamo passato insieme ogni giorno della nostra vita, abbiamo condiviso gioie immense come i nostri figli ma anche grandi dolori. Mai avrei pensato di diventare marito e padre, ed oggi lo sono, è meraviglioso sentirsi amato ed amare.  Ho tanti hobby come lo sport, la fotografia e la musica.
Come e quando hai scoperto Instagram e cosa ti ha catturato di questa applicazione?

Ho scoperto instagram nell’aprile del 2011,  perchè da amante della fotografia quale sono l’idea di poter condividere e conoscere altre persone attraverso uno scatto mi ha subito affascinato. Proprio per questo motivo è l’unico social che utilizzo.
instavista

Come molti già sapranno, sei il marito della amatissima @sweetasacandy: come vivi il grande successo che sta riscontrando Federica? E quanto riesci ad aiutarla nella sua attività?

Semplicemente con grandissimo orgoglio, proprio perchè è riuscita a trasformare una passione in un vero e proprio lavoro. In pochi ci riescono, ci vuole coraggio e carattere. Specialmente adesso che inizia ad essere sempre più in vista, il mio aiuto e’ semplicemente quello di starle sempre vicino, supportarla nei momenti più difficili cercando di farle vedere sempre il lato positivo. Per il resto lei sa già fare tantissimo, mi ha veramente stupito e cerco sempre di ricordarglielo.
Com’è cambiata la vostra vita con l’arrivo delle due gemelline? Vi occupate entrambi di tutti e tre i bimbi o tu curi soprattutto l’ometto di casa lasciando le “ragazze” alla mamma?

L’arrivo delle gemelle in un primo momento ci ha spiazzato perché non avendo ereditarietà non ce le aspettavamo. Addirittura due femmine, chi lo avrebbe mai detto! Un altro sogno che si stava realizzando. Mio padre ha avuto solo figli maschi ed avrebbe sempre voluto avere delle nipoti, per questo motivo mi piace pensare che da lassù abbia contribuito a tutto questo.Dal punto di vista pratico abbiamo dovuto cambiare casa , organizzarci al meglio per poter avere i nostri piccoli spazi. In tutto questo c’è anche un mondo di sacrifici, momenti difficili, stanchezza, ma poi un sorriso fa passare tutto!…..Essere genitori non è sicuramente facile, io cerco di metterci sempre il massimo, passando del tempo di qualità con i miei figli  e con tutta la mia famiglia.

instavista
Nella tua gallery si possono trovare foto bellissime e molto curate: preferisci scattare principalmente con una macchina fotografica oppure ti sei convertito all’utilizzo dello smartphone?

Innanzitutto grazie! L’80% delle foto sono scattate con il mio iPhone, il restante con una reflex digitale. Con il telefono è tutto più veloce ed immediato. Posso cogliere un momento, lavorarlo con qualche valida app e condividerlo nel giro di pochi minuti.

Marzo è il mese della Festa del Papà: ci sono quelli gelosi, apprensivi, giocherelloni ecc…tu che tipo di papà sei?

Mi sento un papà giocherellone ma anche apprensivo e  quasi sicuramente diventerò un po’ geloso delle mie piccole. Il tempo saprà dirmi se sono stato un padre capace di trasmettere i veri valori della vita. Lo spero tanto.

Andate a visitare la gallery di Giangiacomo!

Ringraziamo anche Serena Cevenini che ha scattato le bellissime foto che trovare nell’intervista (Photo credits http://serenacevenini.com/)