Instavista ad Elenatee

Questo mese attraverso la nostra instavista vi portiamo a conoscere meglio Elena, che sicuramente conoscete meglio come Elenatee: blogger , influencer e youtuber conosciutissima nei social e nel web, grazie ai suoi profili e al suo bellissimo blog!
Scopriamo altri aspetti di lei attraverso le nostre domande!
elenatee1

Oggi sei una blogger molto conosciuta, ma il tuo successo è la somma di tanti piccoli mattoncini messi al posto giusto e con il giusto impegno, nel tempo. Quando ti sei affacciata nel mondo della rete, ti sei posta un obiettivo oppure hai guardato “da fuori” il tuo percorso andare avanti? Avresti mai immaginato di arrivare al punto in cui sei oggi?

Inizialmente, non conoscendo molto bene il mondo del web, mi sono un po’ “buttata”, anche perché sentivo una spinta dentro di me… si trattava semplicemente di voglia di mettermi in gioco, voglia di comunicare e di condividere con qualcuno le mie passioni. In ogni caso, sin da subito mi sono posta un obiettivo: creare una community.

 

Nel tuo blog presenti diversi aspetti di te, spaziando dal fashion alla casa, dai progetti DIY ai racconti di alcuni aspetti della tua quotidianità. Ma se dovessi descriverti a prescindere da ciò che scegli o meno di condividere, come lo faresti? Insomma: com’è la Elena meno “pubblica”?

La Elena meno pubblica è esattamente uguale ad Elena Tee. Ogni tanto però divento brontolona e noiosa, sappiatelo! 🙂 Amo la moda, il make-up, l’home decor e tutto ciò che riguarda il mondo femminile. È proprio per questo motivo che ho aperto il blog e il canale youtube.

elenatee2

 

Molto spesso le persone che seguono profili come il tuo (come anche il nostro, del resto), tendono a vedere il risultato senza saperne valutare la complessità e la fatica… quanto ti impegna, nella realtà, portare avanti il blog e i profili social? E come concili il tutto con la normale vita familiare?

Questa è una domanda che mi fanno in tanti e capisco il perché. Non è semplice conciliare il mio lavoro (ormai si tratta di lavoro a tutti gli effetti) con la casa, soprattutto quando, come nel mio caso, la casa è il mio posto di lavoro. Scatto foto continuamente, filmo, scrivo posts, edito, rispondo alle email e al telefono. Tutto questo cerco di concentrarlo nelle ore in cui le bambine sono a scuola. Quando le piccole sono a casa a volte ci sono dei momenti morti e allora approfitto per rispondere alle email e leggere le notifiche, comunque credo sia importante dedicare del tempo di qualità ai nostri figli. Alla base di tutto ciò c’è l’organizzazione. Sto cercando di essere il più organizzata possibile, ma ancora c’è tanto da fare… devo migliorare!

 

Diventare un punto di riferimento come influencer è sicuramente una grande soddisfazione, ma si accompagna ad una non indifferente componente di responsabilità, derivata da una certa “autorevolezza” acquisita in materia. Come vivi la cosa?

E’ assolutamente vero. La vivo molto bene. Trovo che questa sensazione di responsabilità nel continuare ad essere competente in materia serva da stimolo per aggiornarmi, rinnovarmi nel tempo e trovare sempre nuove idee e contenuti utili al il mio pubblico.

 elenatee3

Con una popolarità sempre crescente, salgono in qualche modo le aspettative di chi ci segue e ci prende ad esempio. Ti è mai capitato di avvertire il peso delle aspettative altrui?

Cerco sempre di dare qualche spunto di ispirazione e di essere costruttiva in ciò che comunico, mai distruttiva. Per questo so che il mio pubblico si aspetta molto da me. Allo stesso tempo le ragazze spesso mi fanno notare come apprezzino il fatto che io sia semplicemente me stessa, una persona normale che cerca di fare del proprio meglio, ma comunque con tutti i difetti del caso.

 

Nella blogosfera, come anche in ambito social, ci sono diverse sfumature di pensiero, in termini di condivisione di se stessi: c’è chi pensa sia giusto raccontare ogni aspetto di sé e della propria vita e chi invece tiene per sé una sfera assolutamente privata (che può essere quella degli affetti, ma anche quella delle difficoltà), con milioni di posizioni intermedie.
Non di rado è capitato che i lettori o i followers avessero difficoltà, per esempio, ad accettare la componente umana, la persona dietro al personaggio. Che tipo di scelta hai fatto in questo senso? Ti è mai capitato di sentirti “prigioniera” dell’immagine che i tuoi lettori hanno di te?

Non mi è mai capitato, anche perché sono sempre me stessa. A volte cerco solo di essere più positiva ma sono sempre io. Mi piace il fatto di condividere ciò che sono senza però svelare tutto di me e del mio privato. Le mie figlie ad esempio sono il gioiello più prezioso che ho, per questo le custodisco e rispetto la loro privacy (con questo non ho nulla contro chi fa il contrario, ci tengo a precisarlo). Non so come spiegarlo ma credo di riuscire a condividere la mia essenza con il pubblico, conservando allo stesso tempo la mia privacy. So che è un controsenso ma è così, le ragazze lo sanno, e lo apprezzano.

elenatee4

Salutiamo la nostra amica Elena e la ringraziamo per aver risposto alle nostre domande!

Grazie a voi, instamamme! È stato un vero piacere, anche perché vi seguo ormai da tempo! Un bacio a tutte. Ele
Arrivederci al prossimo mese, con una nuova Instavista!