La Merenda ritrovata

Sul nostro sito ospitiamo volentieri i post della Community delle Instamamme, sia quelle che hanno piacere a fare le “blogger per un giorno”, sia quelle che vogliono farsi conoscere.

Oggi ospitiamo un post di Marzia di RobadaMam che ha scritto per la nostra Community.

Noi siamo super d’accordo con lei, e voi?

Ciao Instamamme, l’estate è fuori e dentro di noi, si fa sentire sulla pelle con giornate calde e luminose, si fa sentire nelle orecchie con le radio che trasmettono canzoni intrise di mare, sole, estate, spiaggia…
Ma per chi è ancora in città, l’estate si fa sentire con i bambini, che da quando la scuola è finita sono in cerca di “soluzioni” per occupare il tempo.
Per chi, come me, abita in una piccola città ed ha un lavoro saltuario, è facile seguire i figli, organizzando momenti di svago: un giorno si va al parco con il pallone, un altro si va in bici, un altro ancora si invitano gli amici a casa.
Ed è proprio in quest ultimo caso che noto quante “schifezze” finiscono col mangiucchiare continuamente se non vengono controllati: bibite gasate, patatine fritte, biscotti e dolciumi vari.
Così ho pensato alla mia nonna, e alle merende che mi preparava nelle caldi estati degli anni ’70-’80, merende semplici e buone; e poi ho pensato anche alle mamme che per lavoro non hanno tutto il tempo di questo mondo.
Bene, ho unito i due criteri e ne è uscita fuori una ricetta che richiede pochissimo tempo per realizzarla, è sana, nutriente, rinfrescante, e di certo piacerà tantissimo a tutti i bambini!
Sto parlando di frutta, latte e un po’ di zucchero…
naturalmente non ho scoperto l’acqua calda, ma a volte ci dimentichiamo dei cibi semplici che abbiamo a disposizione, e che con una piccola “furbata” si possono trasformare in qualcosa di sorprendente!
Ecco la furbata:
tagliate a rondelle una banana, sbucciate una pesca e tagliatela a pezzetti, fate la stessa cosa con un altro frutto a piacere (una fetta di melone, o anguria, ecc.), imbustate il tutto in uno o più sacchetti da freezer (a seconda delle quantità) e mettete a congelare dalla sera.
Il giorno dopo, al momento della merenda, versate la frutta ghiacciata nel frullatore, con un po’ di latte fresco ed un cucchiaio di zucchero, preferibilmente di canna, ed il gioco è fatto! Avrete preparato un frappè di infinita bontà in 5 minuti, con la sicurezza di aver dato ai vostri figli un alimento genuino e scarsamente calorico. 
Io alterno con la frutta fresca, e ghiacciata, tanto per variare, e voi potete anche aggiungere o sostituire qualche ingrediente come miele o latte di soia.
Buona merenda a tutti i bambini!
Marzia