La musica del cuore

La musica è il mezzo con cui spesso esprimiamo le nostre emozioni, con il quale dialoghiamo fra di noi. Avvicinare il bambino alla musica è permettergli di sviluppare la propria personalità, la propria capacità di comunicare e di affinare l’ascolto.

Non riesco a pensare alla nostra vita senza musica, non si può, se solo pensiamo che anche lo scorrere di un fiume è musica, il soffiare del vento, la pioggia scrosciante sulle tegole. La musica è ovunque, le nostre parole, quelle che impariamo fin da piccoli sono musicali.

La musicalità è innata in ognuno di noi, la musica ci permette di comunicare, di ascoltare, di sognare, di riflettere. Immaginiamo la comunicazione che si crea tra una mamma che canta la ninna nanna cullando il suo neonato, al di là del significato delle parole della nenia, quella canzone dice al bambino: “Sono la tua mamma, ti coccolo, ti amo e sarò qui mentre di abbandonerai al sonno”.

La musica ci aiuta a crescere emotivamente, socialmente e linguisticamente, stimola il nostro cervello.

Parlando di musica e il potere di comunicazione che ha, mi viene in mente La musica del cuore, un albo illustrato molto bello, dalla storia commovente e dalle illustrazioni soavi.

la musica del cuore

In casa c’è un pianoforte inutilizzato, nessuno lo degna neanche di uno sguardo, solo il gatto di casa si acciambella ancora sullo sgabello, ma un giorno Andy il piccolo di casa incuriosito inizia a premere i suoi tasti scoprendo così la melodia, giorno dopo giorno compone musiche mescolando le note così come gli suggerisce il cuore.

Il padre orgoglioso di tanto talento decide di far prendere lezioni di piano al piccolo Andy, bravo come è impara subito e affina la tecnica, ma più diventa bravo a riprodurre le sonate più famose più perde interesse per quei tasti neri e bianchi, fino ad arrivare al completo rifiuto.

Sicuramente la sua musica, quella che scaturiva dal cuore, dalle sue emozioni, dalla sua voglia di comunicare era pregna di sentimento e parlava un linguaggio che arrivava ai cuori.

Questo Andy lo capisce ormai adulto quando chiamato mentre lavora per la malattia del padre, quest’ultimo gli chiede di suonare per lui, ma non quelle musiche composte da altri ma le sue musiche quelle che possono dire al padre: “Ti voglio bene, ti ringrazio di avermi cresciuto, sei il miglior papà del mondo e vorrei che tu guarissi presto”.

Titolo del libro: La musica del cuore

Autore e Illustratore: Peter H. Reynolds

Editore: Ape Junior

Target di riferimento: Dai 5 anni

Ci piace perché: ci porta in un mondo in cui la musica è comunicazione e linguaggio

Lo consigliamo perché: è ricco di buoni sentimenti ed ha delle illustrazioni meravigliose

La frase che ci ha colpito: ” Andy continuò a suonare…a suonare con il cuore”.