La sfiga di nascere ad Agosto

 

Per chi nasce ad agosto non ci sono feste all’asilo né coroncine da Re, né canzoni di auguri intonate dai compagni di classe.

Chi nasce ad agosto raccoglie inviti per feste di compleanno per un anno intero, assiste a torte con candeline da spegnere e a montagne di regali da spacchettare, con l’idea che arriverà anche il suo turno, prima o poi.

Sistemare gli inviti nell’armadietto dei compagni è un rito atteso con trepidazione da tutti i bimbi e mandarli su Whatsapp non è la stessa cosa.

Ma per fortuna esistono le mamme e i papà dei nati di Agosto, che non si arrendono al caldo torrido, ai telefoni muti, ai corrieri che non consegnano e alla piscina che fa le alghe per il caldo.

Esistono i nonni e le zie che, più efficienti di un servizio catering, spadellano come non ci fosse un domani.

Con grande orgoglio, anche quest’anno, mio piccolo Leo, ti abbiamo regalato una super festa di compleanno.

La tua giornata è stata come la volevi, e per noi non c’è soddisfazione più grande.

Non so cosa ti rimarrà da grande di queste emozioni, di questa trepidante attesa di una giornata tutta per  te, della felicità e delle risate di un giorno, dell’emozione di spegnere le candeline.

Non ti ricorderai  di Geko, Gufetta e GattoBoy, che ora ami tanto, e forse nemmeno il nome dei tuoi amichetti.

Non ti ricorderai dei tuoi piatti preferiti cucinati per te, della tua dipendenza da Pan di Stelle e che alla fine, ai compleanni mangi solo i Pop Corn.

Sicuro non ricorderai i regali ricevuti nè la torta.

Spero che ti resti però il ricordo dell’amore che ti circonda ogni giorno e che muove ogni nostra azione, spero che ti resti la voglia di festeggiare la vita, di circondarti di amici e di allegria e di trovare sempre un motivo per fare festa.

Auguri ancora una volta, Leonardo del mio cuore, stasera, prima di dormire, riguarderemo il video della torta per la millesima volta per rivivere ancora una volta tutta la gioia del Mondo che si può provare a 4 anni.

Auguri Leo