Le nostre sei ragioni per andare nel Conero

Chi ci segue sui social lo saprà già, perché ha subito le nostre millemila foto: siamo appena rientrate da una vacanza nel Conero.

Siamo state ospiti del Villaggio De Angelis che non finiremo mai di ringraziare per averci dato la possibilità di fare la nostra prima vacanza tutte insieme, in un posto stupendo oltretutto.

La vacanza è stata di quelle indimenticabili, il coronamento di un percorso di amicizia e di lavoro. Vedere figli e mariti giocare e divertirsi insieme, beh, è stato impagabile e così bello che trovare le parole non è facile.

E’ più facile invece raccontarvi perché il Conero ci è piaciuto proprio tanto.

Abbiamo pensato di darvi una ragione a testa per andare nel Conero:

1- Perché è una Regione incredibilmente Child Friendly: Non esiste locale, lido o isolato che non abbia almeno un piccolo Parco Giochi e un angolo pensato per i bambini. Ci sono Ristoranti e lidi con aree gioco da lasciare a bocca aperta: castelli, galeoni e scivoli da sballo. A partire dal villaggio  De Angelis che ci ospitava a qualsiasi piccola area verde abbiamo testato con mano l’attenzione marchigiana per i più piccoli: ogni 100 metri ci perdevamo i bambini in qualche area gioco. Anche girando con l’auto sono rimasta colpita dal numero di Aree gioco che ho incontrato (e in ottimo stato, che non è scontato). Ombrosa_instamamme

img_3414

2-Perché permette di fare esperienze uniche come visitare le Grotte di Frasassi. È stato incredibile camminare all’interno della montagna circondati da formazioni bianche e dorate; divertiti, i bambini inventavano nuove somiglianze da dare alle stalagmiti; impressionati noi adulti osservavamo le gigantesche stalattiti che pendevano sopra di noi! Il percorso con la guida ci ha fatto scoprire la storia e la chimica di queste formazioni, passando dal castello della strega alla stanza dell’orsa, dal diavoletto alle canne d’organo. Durante il semplice giro turistico non è permesso fare foto, ma esiste un percorso ad hoc per igers e appassionati di fotografia, da prenotare qualche giorno prima. Certamente è una tappa che consiglio di non perdersi! Viv_Instamamme

riviero del conero

3-Perché permette di fare un sano shopping di qualità. Famosa per gli spacci aziendali di numerose case di moda, questa regione è una tappa obbligatoria per acquisti a prezzi contenuti di prodotti Made in Italy. Consigliatissima a chi ama scarpe e pelletteria ma non mancano anche gli outlet di abbigliamento e maglieria. Per uno shopping più sbarazzino ed avventuroso, vi consiglio i deliziosi mercatini di Senigallia dove potrete trovare un ampio assortimento di campionari di calzature ma anche una vasta scelta di capi vintage. Io mi sono divertita tantissimo ad andare a caccia di occasioni tra i banchetti affollati del centro. Non a caso proprio a Senigallia ogni estate si tiene la famosa manifestazione dedicata alla cultura Americana degli anni ’50: il Summer Jamboree. @Maga_instamamme

centro-vacanze-de-angelis-spiaggia-conero4

4- Perché la Riviera del Conero offre alcune delle spiagge più belle di tutto il litorale marchigiano, la sua sabbia chiara fatta di ciottoli e ghiaia fine è adatta ai bambini in quanto ha il vantaggio di non restare sul corpo come la classica sabbia fine e, in caso di vento, non vola ovunque…quindi niente sabbia negli occhi o nel panino!
Ci sono spiagge per tutti i gusti: lidi chilometrici con stabilimenti e confort vari, attrezzati con lettini, ombrelloni e giochi per i bimbi si alternano a spiagge un po’ più selvagge di difficile accesso, caratterizzate da suggestive calette e insenature incastonate tra le coste frastagliate e le pareti rocciose del Monte Conero.
Assolutamente da non perdere è la celebre spiaggia delle Due Sorelle, a Sirolo: raggiungibile solo via mare, è fatta di ghiaia bianca e sassolini, si affaccia su un mare azzurro incontaminato e cristallino ed è impreziosita dalla presenza di faraglioni da cui la spiaggia stessa prende il nome (tra le mete più ambite e fotografate dai turisti).
Nota importante, questa spiaggia ospita più volte durante l’estate il Tartaday, un evento eccezionale sia per grandi che per piccini durante il quale vengono liberate in mare delle tartarughe precedentemente recuperate e riabilitate. @Dexterina_instamamme

centro-vacanze-de-angelis-spiaggia-conero-due-sorelle

img_3841

5- Perché è possibile visitare posti interessanti, sia a livello naturalistico che culturale.
Riguardo a quest’ultimo punto, a poca distanza dal Villaggio De Angelis, che ha ospitato il nostro raduno instamammesco, si trovano Loreto e Recanati.
La prima è intrisa di spiritualità e storia (sapevate che vi è conservata la casa natale della Madonna? Per me è stata una scoperta!) e colpisce per la sua spiritualità diffusa e permeante.
Anche Recanati mi ha conquistato, per motivi meno spirituali sicuramente ma altrettanto profondi: un borghetto caratteristico e piacevole da visitare, in cui in ogni strada si respira l’atmosfera ispiratrice del poeta cui ha dato i natali, Giacomo Leopardi.
Il borgo è intriso della sua storia, dei suoi scritti, delle sue riflessioni, poesie… sembra che ad un certo punto lo possa veder passare, sembra di poterlo immaginare mentre dal colle si confronta con l’infinito, mentre vede arrivare la celebre donzelletta da quelle bellissime campagne di cui il suo paese è contornato; lo possiamo immaginare mentre osservando la luna si interroga sulla natura umana, creando quello che secondo me è il punto più alto della sua poesia: il Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, così filosofico, così attuale e profondo da scuotere l’animo. Una visita che non può mancare, e che ripeterò quando anche i miei figli saranno in grado di capire la grandezza dietro le parole.
Torneremo in questi posti, e amplieremo il nostro raggio: questa zona ci ha piacevolmente stupito e siamo certi che continuerà a farlo! Cescar76_instamamme

recanati riviera del conero

6 – Perchè si mangia bene. La prima cosa che di solito ci si sente chiedere tornati da un viaggio è proprio: “Avete mangiato bene?”
Le Marche sono un territorio molto vario, mare e monti offrono molta varietà dal punto di vista culinario e accontentano tutti i gusti.
Chi non conosce le olive ascolane? Non c’è antipasto in cui non si trovino (e per fortuna!) ma di fritto si può assaporare anche la crema pasticciera, i cubotti detti cremini per la precisione. L’antipasto tipico prevede anche molti salumi e formaggi di tradizione contadina, come non citare il ciauscolo, la coppa marchigiana e il pecorino di fossa magari accompagnati da un’ottima crescia sfogliata?
Sempre di terra, un primo piatto per eccellenza sicuramente i vincisgrassi, lasagne tirate a mano condite con diversi tagli di carne.
Sul litorale il mare Adriatico regala diverse ricette del classico Brodetto di pesce che varia non solo a seconda del pescato ma cambia colore a seconda della zona, dal rosso del pomodoro nell’anconetano e pesarese al giallo dello zafferano selvatico che cresce sul Conero, molto usato a Porto Recanati. Da non perdere “La settimana del Brodetto” proprio a Porto Recanati nel mese di giugno. Restando sul pesce sono molto apprezzati anche lo stocco all’anconitana e i moscioli (le cozze che si riproducono naturalmente).
Molte sono le sagre e manifestazioni che celebrano la gastronomia marchigiana e non solo in estate, ad ottobre per esempio a “Sapori d’Autunno” di Montefano potrete gustare i cargiù, ravioloni di ricotta e i bolliti con i grugni (erbe di campo). Sempre in autunno nei bellissimi borghi che potrete visitare sentirete il profumo delle ciambelle di mosto sfornate dalle panetterie, imperdibili!
Tra i monti e il mare i boschi appenninici donano profumatissimi tartufi bianchi e neri, gli amanti conosceranno Acqualagna e la sua fiera.
Naturalmente potrete portarvi a casa molti prodotti tipici sta a voi scegliere tra tante prelibatezze. Che altro aggiungere? Cenare vista mare e vista Conero è bellissimo ed è possibile farlo perchè moltissime strutture sono proprio sulla spiaggia. petitmati_instamamme

riviera del conero

Ce n’è abbastanza per volerci ritornare, che ne dite? Vi unite a noi la prossima Estate?

img_3484