5 motivi +1 per visitare la Slovenia

Se cercate un meta per le vacanze abbastanza vicina, poco cara, molto verde e con un’ottima cucina, vi spiego perché dovreste prendere in considerazione la Slovenia!

La Slovenia è un Paese che appartiene alla mia storia, in un certo qual modo: mia nonna è nata lì, in una delle parentesi temporali italiane, e le sue radici affondavano decisamente in quel posto del mondo che è stato un crocevia tra diverse culture e suggestioni: da una parte l’impero austroungarico, dall’altra il mondo dell’Europa dell’Est (che fino a una trentina di anni fa era un mondo decisamente diverso da quello di oggi).

visitare la Slovenia

L’ho visitata spesso: da bambina coi codini, da preadolescente, da ragazza, da mamma. Ho pagato in dinari, in tollàri, in euro. Sono entrata con il passaporto, la carta d’identità e ultimamente semplicemente varcando un confine. Ne ho visto e apprezzato i cambiamenti e lo sviluppo.

Molte cose ci sono da vedere e fare, in Slovenia, e proprio questa varietà, oltre ai motivi sentimentali, mi ha spinto ad andarci in vacanza tre volte negli ultimi quattro anni, con tutta la famiglia (quest’anno anche con mia madre, mia sorella e il nostro cane, new entry di inizio 2017).

visitare la Slovenia

Ecco quindi i miei 5 motivi (più uno) per visitare la Slovenia:

  1. L’ospitalità

Oltre agli hotel, è facilissimo trovare bed&breakfast e affittacamere. Nel valutare queste ultime due soluzioni, che sono abbastanza economiche e convenienti anche rispetto all’Italia, considerate che gli sloveni sono abituati ad ospitare: il governo (quando ancora facevano parte della Jugoslavija) dava loro il permesso di costruirsi case o di occupare quelle statali solo in cambio della disponibilità ad affittare una o più stanze.
Troverete perciò stanze confortevoli, attualmente dotate di servizi privati e wi-fi, con ricche prime colazioni e spesso la possibilità di cenare.

visitare la Slovenia

Quest’anno, per esempio, nella stessa azienda agricola, mia madre e mia sorella hanno preso una stanza mentre noi con il cane abbiamo affittato un appartamento, cosa che ci ha consentito anche di consumare dei pasti in casa, risparmiando.
Praticamente tutti, nelle strutture recettive ma anche nelle gostilne (trattorie) o nei mercati, parlano inglese e non è insolito trovare qualcuno che parli anche un po’ di italiano!

  1. La natura

La Slovenia è un Paese ricco di zone verdi, con montagne e laghetti meravigliosi (si segnalo tra tutti quello di Bled e quello di Bohjni), il ché consente passeggiate ed attività adatte a tutta la famiglia. La densità urbana è piuttosto bassa e camminare è un piacere, sia in aperta campagna che sui lungolaghi o lungo la riva dei fiumi.

visitare la slovenia

 

Nelle vicinanze di Bled vi segnalo, oltre all’isoletta sul lago, la gola del Vintgar, suggestiva e bellissima e percorribile agevolmente con tutta la famiglia.
Nella zona più bassa, quindi più vicino a Trieste o Gorizia, solo per dirne una ci sono le celebri, e non a caso, Grotte di Postumia, veri e propri capolavori naturali che vale assolutamente la pena visitare!

visitare la slovenia

  1. Le attività

Piste da sci, equitazione, nuoto, canoa, rafting, arrampicate, trekking… quale che sia il vostro interesse sarete probabilmente accontentati: il Triglav, i laghi, i fiumi, il famoso allevamento di cavalli di Lipica sapranno conquistarvi e farvi passare bellissimi momenti a contatto con la natura!

visitare la Slovenia

Per i bambini vi consiglio una visita allo zoo di Lublijana, molto apprezzato dai Patati e se siete in zona Bled un bel parco avventura raggiungibile con una seggiovia (già solo la vista verso il lago vale la pena!) farà felici i vostri figli (ma anche voi, se non soffrite di vertigini come me ^^’)
Per gli amanti del mare: la Slovenia ha un pezzetto di costa piccolissimo, ci si arriva in pochissimo da Trieste: buoni servizi e un bel mare… approfittatene!

visitare la slovenia

  1. La storia

La Slovenia è stata territorio dell’Impero austroungarico, dell’Italia e infine, prima della sua definitiva indipendenza, una delle regioni della Jugoslavija. Questo significa che potrete visitare castelli (vi segnalo quello di Lublijana, di Idrija e di Bled, pieni di documenti e reperti storici), miniere di mercurio (quella di Idrija è famosissima e in parte ancora visitabile) e fortificazioni.

visitare la slovenia

Da non dimenticare, le purtroppo celebri Foibe (vi segnalo quelle di Basovica, vicino all’omonimo confine), monumento imperituro alla follia del genere umano.

visitare la slovenia

  1. La cucina

Mangiare, in Slovenia, è un vero e proprio piacere: potrete infatti trovare sia piatti internazionali che tradizionali e particolari. Una caratteristica dei piatti sloveni è il sapore affumicato, che ritroverete sia nei piatti cucinati che negli affettati (valutatelo, prima di ordinare un piatto di prosciutto per i vostri figli!).

visitare la slovenia

Vi segnalo, da provare assolutamente, gli Zlikrofi (ravioli ripieni di carne e patate, tipici della zona di Idrija, conditi di solito con sugo di arrosto o gulash ma serviti anche in brodo), la Juha (brodo o zuppa, molto buoni), i Gulash e gli umidi in generale, la Kremsnita (una via di mezzo tra un diplomatico e una bavarese), i Palačinke (una sorta di crepes dolci senza burro, servite con gelato, sciroppo di frutti di bosco o cioccolato) e la Potica (un dolce arrotolato caratteristico di Natale e Pasqua, vera tradizione familiare slovena. È possibile mangiarla tutto l’anno solo sull’isoletta di Bled, dove troverete diverse versioni, anche salate, e soprattutto le teglie tradizionali per cuocerla).
Una cosa da considerare assolutamente prima di ordinare è che le porzioni slovene sono in genere molto abbondanti: regolatevi!

visitare la slovenia

E il +1? Eccolo: sono le cose caratteristiche da riportare con voi!

Per i più golosi sicuramente c’è la Slivovica, un distillato di prugne tipico, forte come una grappa ma dal sapore particolarissimo!
Per gli amanti delle cose fatte a mano, vi segnalo i celebri pizzi a tombolo di Idrija, veri e propri capolavori che si prestano, e sono proposti, sia ad essere utilizzati come abbellimenti (i classici “centrini” della nonna) che come colletti per camicie eleganti o come bigiotteria… veramente meravigliosi e particolari!
Per gli amanti del genere, vi segnalo anche i cristalli di Rogaska Slatina: oggetti decorativi ma anche bicchieri (la Regina Elisabetta ne ha un servizio, per dire).

visitare la slovenia


Insomma quali che siano i vostri interessi la Slovenia renderà loro merito e saprà conquistare sia i grandi che i piccini! (e la nostra cana aggiunge: anche i vostri amici a quattro zampe! ^^)

visitare la Slovenia