Noi al Disney on Ice!

Quest’anno, per il suo settimo compleanno (a settembre), mia figlia ha ricevuto un regalo “da grande”. Non un classico giocattolo, una bici o un maglione. Bensì un biglietto per uno spettacolo. Proprio così, le abbiamo preso il biglietto per andare a vedere lo spettacolo di Disney on Ice al Forum di Assago. E dato che a 7 anni di certo non può andarci da sola, il regalo ce lo siamo fatti anche noi (incluso il suo fratellino di 3 anni). disney on ice forum di assago
Ebbene ieri era il grande giorno. Non posso descrivere l’emozione della mia bimba, con i suoi occhi luccicanti, seduta sugli spalti del Forum, in attesa dell’inizio dello spettacolo. E finalmente le luci si sono spente e il grande palco di ghiaccio illuminato si è popolato dei personaggi Disney più noti: Topolino, Minnie, Pippo e Paperino. Appena sono arrivati, i bimbi (e i genitori) entusiasti li hanno accolti con grida eccitate e risate.
La seconda scena è stata quella che il mio bimbo aspettava maggiormente: è arrivato sul ghiaccio Saetta McQueen! Sì, proprio l’auto da corsa di Cars, insieme al suo inseparabile amico Cricketto e ad altri protagonisti del famoso film. Queste macchine sono state costruite in modo fantastico, a grandezza naturale, sono radiocomandate, muovono persino occhi e bocca. Insomma, sembra di ritrovarsi veramente a Radiators Springs!
La scena successiva (forse la mia preferita) è stata quella con protagonista la Sirenetta. Bellissimi i giochi di luce e le onde fatte con morbidi teli fluttuanti. Gli elementi scenici, pochi ma significativi (coralli e conchiglie), insieme alle bolle di sapone, ci hanno fatto sentire davvero in fondo al mare. Del film con protagonista Ariel abbiamo rivissuto i momenti più significativi, in un riassunto colorato e divertente. In particolare la canzone “In fondo al mar”, cantata dal granchio Sebastian, è stato un momento bellissimo, grazie anche ai pesci colorati, ai cavallucci marini, tutti con costumi splendidi e molto scenografici.
Siamo poi passati al mondo di Trilly. Ecco quindi che abbiamo rivisto il racconto della nascita di questa simpatica fatina tuttofare, di come abbia conosciuto le sue amiche della Radura Incantata e di come sia riuscita a coronare il suo sogno di andare sul Mondo Fermo in occasione dello sbocciare della primavera. Come in tutto lo spettacolo, oltre alla bravura dei pattinatori, siamo rimasti davvero estasiati dalla bellezza dei costumi, che rendevano quasi reale la magia della polvere di fata. Bellissima la regina delle fate che, a inizio scena, è apparsa in alto, appesa a fili trasparenti, e sembrava davvero volare sopra al palco, con ali dorate e un lungo vestito luccicante.
Dopo un breve intervallo, sono arrivati i personaggi di Toy Story 3. Mentre gli altri scenari sono stati rappresentati come un rassunto del film a cui erano ispirati, nel caso di Toy Story abbiamo rivisto quasi tutto il film (forse questa l’unica pecca dello spettacolo, perchè a mio parere un po’ troppo lungo per l’attenzione che i bimbi piccoli riescono a dedicare ad uno spettacolo dopo essere già stati seduti per più di un’ora). Nel caso di Toy Story la scenografia è stata molto più curata e quando si sono animati Woody, Buzz e gli altri giocattoli, i mobili della stanza sono diventati grandi, per rendere realistiche le dimensioni dei protagonisti.
Anche in questo caso abbiamo visto “volare” in alto alcuni personaggi (dal soldatino verde con il paracadute ai protagonisti che vengono presi e salvati dall’artiglio alla fine del film) e gli artisti sul ghiaccio sono stati bravissimi a coinvolgere il pubblico, facendoci battere le mani e incoraggiandoci a cantare con loro.
Un ultimo saluto da parte di Topolino&Co e lo spettacolo era finito.
Siamo usciti dal Forum canticchiando le canzoni appena ascoltate e imitando il movimento dei pattinatori, ridendo e giocando a fare noi i personaggi appena ammirati sul ghiaccio. Insomma un regalo di compleanno davvero gradito, che ha entusiasmato tutta la famiglia!