Puntaspilli (very romantic)

Ultimamente mi sono data al cucito creativo, una passione che latitava dentro di me, ma che non trovava mai il modo di venire allo scoperto, per mancanza di tempo più che altro… poi complici la maternità (tra un sonno e l’altro della piccola Laprì si riescono a fare cose talvolta) e dei bei blog da cui prendere spunti mi sono decisa e…. ho messo in moto la macchina da cucire.

Per il momento sto proprio all’A B C , all’inizio, a semplici cuciture dritte che però fanno scena, come potete vedere qui, e alla ricerca di attrezzatura per il lavoro futuro, quindi avendo bisogno di molte spille ho pensato di riciclare contenitori che avevo per realizzare un puntaspilli personalizzato.

Materiale:

vasetto di vetro (come quelli utilizzati qui)

stoffa

ago e filo

imbottitura (per esempio ovatta)

cartone

colla a caldo

passamaneria

forbici

spilli

20131106-135258.jpg

procedimento

per prima cosa adagio il coperchio del barattolino su un pezzo di cartone (che ho rimediato da uno degli scatoloni onnipresenti in casa Ali) per creare un disco della stessa misura del tappo e che mi servirà per la base del puntaspilli.

Il disco lo utilizzo per prendere la misura (allargata di almeno un paio di centimetri) della stoffa da tagliare.

A questo punto con ago e filo infilzo la stoffa lungo tutto il perimetro e prima di stringere inserisco l’imbottitura e poi il disco di cartone. Adesso posso tirare bene il filo e annodare. Con le dita modello un po’ l’imbottitura in modo che venga “bombata” in maniera uniforme.

Incollo con la colla a caldo l’imbottitura al coperchio e poi intorno al bordo dello stesso, sempre con la colla a caldo, attacco della passamaneria, nel mio caso del pizzo (very romantic)

20131106-135406.jpg

come tocco finale ho incollato dello spago al vetro facendo diversi giri intorno ad esso e intorno al coperchio concludendo con un fiocco .

20131106-135524.jpg

AlieRadici