Ricette dal mondo : Baklavà

Sono una persona che ama provare, avrete notato per esempio per il craft che mi cimento sempre con tecniche diverse perché amo lo stimolo che offre il fare cose nuove. Quindi stavolta ho deciso di cimentarmi nella preparazione di un dolce, cosa che solitamente non faccio ( a casa mia non girano ciambelloni o crostate ahinoi) !

La scusa è stata il compleanno del mio papà, non trovavo nulla da regalargli e non mi andava di fare il solito profumo ,quindi mi son detta “gli preparo la torta”.
Mi sono ricordata che una volta guardando un film insieme disse che voleva provare a mangiare il dolce che  i protagonisti preparano in una delle scene.

Il baklavà.

Il baklavà è un dolce della tradizione mediorientale,  io ne ho conosciuta una versione turca/curda  dove vado a mangiare il kebab  in pausa pranzo, e proprio da loro mi son fata dare la ricetta.  In rete comunque si trovano diverse versioni, ma più o meno il baklavà è questo:

 

ingredienti

 

per la pasta phillo ( ebbene si non ho ceduto alle lusinghe di quella surgelata)

250 gr  farina

200 ml acqua

2 uova

 

per la farcia

300 gr pistacchi

cannella

 

per lo sciroppo

250/300ml di acqua

due cucchiai di succo di limone

due cucchiai di miele

chiodi di garofano (io ne ho messi una decina)

 

Procedimento

Per prima cosa ho preparato la pasta phillo in quanto deve riposare per un oretta al fresco, ho messo farina acqua e uova nell’impastatrice ed ho impastato ad una velocità moderata fino a quando la pasta toccandola risulta morbida e non rimane attaccata alle dita; l’ho avvolta in un po’ di pellicola e adagiata in frigo.

impastatrice

panetto di pasta phillo

Mentre la pasta è in frigo ho tritato i pistacchi e li ho messi in una ciotola spolverandoli di cannella.
Ho preparato lo sciroppo sciogliendo 2 cucchiai di miele nell’acqua con un cucchiaio di limone e i chiodi di garofano. Tolto dal fuoco lo sciroppo ho aggiunto il secondo cucchialio di limone

pistacchi tritati

sciroppo

 

Tolta la pasta dal frigo l’ho divisa in 15 porzioni e ho cominciato a stenderla molto fina.
Non avendo dimestichezza ho un po’ penato, ma tutto sommato non è molto difficile. Bisogna creare una base di 5 fogli di pasta e ognuno va spalmato con un  pennello e del burro.

15 porzioni di pasta

spalmare ogni foglio

 

 

Sopra i fogli di pasta ho messo i pistacchi tritati e ho ripetuto questa fase 2 volte: quindi ricapitolando

5 fogli di pasta-pistacchi-5 fogli di pasta-pistacchi-5 fogli di pasta

Una volta composto tutto prendete un coltello, bagnatene la lama e tagliate dei quadrati o dei rombi come preferite

tagliate dei quadrati

Una volta finito di porzionare, ho preso un cucchiaio ed ho versato un po’ di sciroppo nei tagli ( poco ) ho aggiunto un po’ di pistacchi a guarnizione e ho messo a cuocere in forno tradizionale preriscaldato a 180° per circa 40 minuti.

 

pronta per il forno

in forno

 

Tolto dal forno e ancora caldo ho irrorato con lo sciroppo e messo a riposare.

Questo dolce è bene servirlo dopo circa 12 ore dalla preparazione, quindi lo sciroppo si può anche non mettere tutto in una volta ma lasciarne un po’ da una parte per aggiungerlo poco prima di servirlo.

baklavà

 

buon appetito