Rimedi naturali per le pelli mature

Nel mezzo del cammin di nostra vita, è facile smarrire, più che la diritta via, alcune caratteristiche giovanili della pelle del viso (e non solo): tono, idratazione, uniformità cromatica. Niente di grave. È la preziosa traccia che la vita ci lascia sul volto, che, insieme a cambiamenti ormonali e abitudini più o meno scorrette, modifica l’aspetto delle pelli mature. Per mantenere l’epidermide in salute e rallentare gli effetti del tempo è possibile ricorrere a un serie di rimedi naturali e altri semplici accorgimenti. A cominciare dalla pulizia quotidiana.

Per la detersione, infatti, è importante scegliere prodotti delicati, come l’acqua di rose, che assicura anche un effetto tonificante. Anche alcuni oli vegetali, come quello di riso o di avocado, sono indicati per la pulizia della pelle matura, e in situazioni di particolare secchezza cutanea, possono anche essere usati senza risciacquo. In ogni caso, è preferibile evitare detergenti schiumogeni e tonici ad alto contenuto alcolico.

Al di là della pulizia, dopo un certa età l’idratazione diventa un imperativo assoluto. Anche per questo scopo possono essere utilizzati oli vegetali, come quello di avocado, particolarmente ricco di vitamine, oppure un grande classico della cosmesi naturale: l’olio di mandorle puro, possibilmente estratto a freddo e senza profumi, potenzialmente allergizzanti. Gli oli possono essere usati anche formando una emulsione con prodotti solidi leggermente riscaldati, come la cera d’api o il burro di karité.

Anche la frutta esotica presenta un alto potere nutriente, fondamentale per le pelli mature: mescolando polpa di papaia e di avocado si ottiene un composto che può essere applicato sul viso e lasciato in posa per circa 15 minuti. Aggiungendo della farina di amaranto, ricca di vitamine A e K, si ottiene un ulteriore effetto antirughe (ricordate sempre che gli estratti vegetali e i prodotti naturali in genere possono provocare reazioni allergiche anche molto gravi).

Per esfoliare, invece, è perfetta la farina di avena, che contiene naturalmente acido salicilico che aiuta a eliminare le cellule morte. In alternativa, si può  utilizzare olio di vinaccioli, reperibile in erboristeria, ma anche una buona spugna naturale specifica per il viso è molto utile per pulire in profondità e levigare la pelle (preferite, se possibile, quelle in fibra vegetale alle spugne di mare).

Contro le macchie cutanee, infine, è possibile ricorrere a impacchi di camomilla, succo di limone o centrifugato di carota. Fondamentale, non solo al mare o in montagna, anche l’uso di una buona crema solare, magari ecobio.

Ma la salute della pelle, come quella di tutti gli altri organi, si costruisce a partire da uno stile di vita corretto: bere molta acqua, non fumare, ricordarsi sempre di rimuovere il trucco, cercare di dormire abbastanza e limitare l’assunzione di alcolici. Consigli validi a tutte le età.