Sesso ecologico: idee e consigli per coppie green

Vivere il sesso in modo appagante e sicuro, ma il più possibile rispettoso dell’ambiente? Possibile, senza rinunce e con qualche piccolo accorgimento. A cominciare dalla contraccezione, per la quale ci si può affidare a condom ecologici, realizzati in lattice naturale privo di componenti di origine animale e prodotto senza uso di pesticidi (è il caso ad esempio di Sir Richard‘s, primo marchio di profilattici vegani prodotti in modo totalmente ecosostenibile e privi di caseina ). In commercio esistono anche condom realizzati con gomma proveniente dal commercio equo e solidale o, per chi non ha remore nell’uso di prodotti animali, con budello di pecora.

Se ci tenete al sesso ecologico, occhio anche ai lubrificanti: meglio evitare vaselina e altre sostanze di derivazione petrolifera, inquinanti e potenzialmente irritanti. Sul mercato sono disponibili prodotti a base di olio o acqua, atossici e rispettosi dell’ecosistema. Il brand britannico Yes, ad esempio, offre una gamma di lubrificanti intimi bio, cruelty free e certificati vegan, prodotti con almeno il 95% di ingredienti provenienti da agricoltura biologica.

Anche gli amanti dei gadget a luci rosse e dei sex toy possono coniugare i propri bollenti spiriti con la coscienza ecologista. Il consiglio, in questo caso, è di rinunciare agli oggetti in PVC, materiale plastico il cui processo produttivo produce diossine e altre sostanze inquinanti, preferendo invece giochi erotici realizzati in materiali naturali, come la gomma, il cuoio o il vetro. Attenzione anche alla presenza di ftalati, sostanze inquinanti vietate, ad esempio, nei giocattoli e negli altri prodotti per l’infanzia. I più tecnologici, invece, apprezzeranno i vibratori alimentati a energia solare o a batterie ricaricabili.

I consigli più preziosi, comunque, arrivano dal decalogo per il sesso ecologico diffuso dalla sezione messicana di Greenpeace: se volete rispettare la Terra anche tra le lenzuola, amatevi a luci spente, condividete la doccia post-coito e, soprattutto, fate l’amore e mai la guerra!