Silicone mon amour!

Una delle cose che trovo più pratiche in cucina, sono gli stampi in silicone.
Entrati nelle nostre case anni fa, sono stati accolti da molti con una certa diffidenza, ma oggi sono diffusissimi e si possono acquistare pressoché ovunque: da internet, al supermercato, perfino sui banchi del mercato rionale!

Comodi, pratici, occupano poco spazio (possono essere arrotolati), se cadono non perdono la forma e si lavano in lavastoviglie, cosa volere di più?
Per loro natura non fanno attaccare i cibi e quindi evitano l’obbligo di imburrare la teglia (non so voi ma io odio farlo!) pur garantendo un ottimo risultato al momento dello sformare.

silicone mon amour! 1

Ideali per semifreddi, budini, e panne cotte, sono ormai di uso comune anche per torte, crostate, ciambelloni, decorazioni di cioccolato e cioccolatini stessi!
Trovano anche un discreto uso in ambito craft, per la creazione di gessetti profumati!

Il loro punto di forza è quello di sopportare una grandissima scala di temperature: dai -25° ai +220°, ovvero dal congelatore al forno. Sono utilizzabili anche nel forno a microonde (ovviamente non con la funzione crisp!) e l’unico limite che hanno è quello di non poter essere utilizzati su fiamma libera (quindi no ai fornelli!).

silicone mon amour! 2

La grande diffusione ha dato erroneamente l’idea che si tratti di materiali economici, ma occorre fare una distinzione: di silicone, come di acciaio, o di rivestimento antiaderente (pensate alle padelle!) ne esistono di varie qualità!
Si passa per esempio dalle teglie professionali in flexipan (lana di vetro impregnata e rivestita in silicone), a quelle in silicone più “spesso” a quelle molto più morbide ed economiche.
Personalmente ne ho di tutti e tre i tipi e ovviamente la differenza qualitativa si percepisce sia “a occhio” che attraverso il risultato. Il mio consiglio è quello di comprare oggetti di qualità per l’uso frequente o quotidiano e viziarci con lo stampo carino a poco prezzo che magari ha una forma particolare e che usiamo in occasioni specifiche e saltuarie.

Ancora non molto diffusi al grande pubblico, sono gli stampi di silicone forato: pensati e studiati, per ovvi motivi, per gli impasti compatti (pane, frolla, brisée, sfoglia…), consentono una diffusione del calore omogenea e danno agli impasti una consistenza croccante.

silicone mon amour! 3

Insomma c’è veramente l’imbarazzo della scelta ma mi raccomando quando acquistate controllate sempre che si tratti di silicone alimentare al 100% e in generale per l’uso quotidiano scegliete prodotti di marca e di qualità garantita!