#soloconunfiore

Il 25 novembre è una data che molte donne conoscono, perché è il simbolo di qualcosa che hanno tatuato nell’anima, che ha cambiato la loro vita e le cui conseguenze devono trovare il modo di affrontare per sentirsi libere.

Il 25 novembre, per chi ha la fortuna di non saperlo, è la Giornata Internazione per l’Eliminazione delle Violenza contro le Donne.

L’anno scorso una di noi ha condiviso la sua esperienza, nella speranza che aiutasse altre donne vittime di violenze a sentirsi meno sole.

Di violenza sulle donne se ne deve parlare: sono proprio il silenzio e la vergogna i maggiori alleati di chi prevarica una donna a livello fisico, psicologico, verbale, sessuale.

Quest’anno abbiamo voluto lanciare un’iniziativa, per affermare che alla prevaricazione e alla forza c’è sempre un’alternativa: quella del rispetto, della delicatezza, dell’uguaglianza.

Ci è sembrato che tutto questo potesse essere espresso dal fiore, simbolo da sempre dell’omaggio al femminile.

Ed è proprio per questo che oggi vi chiediamo di aiutarci a lanciare un messaggio importante, fotografandovi con un fiore.

#soloconunfiore
Il messaggio è che ci si può relazionare #soloconunfiore: senza pugni, urla, violenza.

L’alternativa c’è sempre, è chi non la trova che è il vigliacco.

Riempiamo le nostre bacheche instagram e i nostri profili social di questo messaggio di amore e rispetto.
#soloconunfiore si può, #soloconunfiore si deve.

Con la speranza che prima o poi il 25 novembre torni ad essere una giornata normale, per tutte le donne. E che silenzio e vergogna non le avvolgano più.

 

grazie mille a Marzia (@latavernadegliarna) e Alessandro (@sandelo104) per aver magistralmente interpretato il nostro pensiero in una foto!