Spannoliniamoli! Spannoliniamoli tutti!

Croce e delizia di ogni mamma, con i terrible two arriva anche il fatidico momento dello spannolinamento… ridiamoci un po’ su!

L’estate sta finendo e il pannolino se ne vaaaaaa” Si, no, forse, così e così…ehm…ritenta, sarai più fortunata!

Se siete mamme di figli più o meno duenni, è molto probabile che l’estate 2016 passi alla storia come quella del fatidico SPANNOLINAMENTO (si prega di leggere con tono drammatico, stile Sinfonia n.5 di Beethoven!).

Non so come, ma ad un tratto in noi mamme scatta la convinzione che sia giunto il momento per un nuovo ed enorme passo evolutivo; vuoi che ce lo accenni il pediatra, vuoi che ce lo dica un’amica o un conoscente (“Ma come, porta ancora il pannolino?!?“), vuoi che faccia caldo, vuoi che siamo in spiaggia e che senza pannolino si sta sicuramente meglio, vuoi altre mille ragioni ed ecco che inesorabile arriva il momento in cui i genitori devono farsi forza e coraggio ed armarsi del “FATTORE P”: Pazienza, Positività e Pianificazione Perché da oggi la Pacchia è finita!!!

Sì perché diciamoci la verità, dopo due anni trascorsi a cambiare pannolini in tutti i modi, in tutti i luoghi, in tutti i laghi, in tutto il mondo (Stop! Smettete di cantare!) ormai il cambio ci viene talmente facile che è diventato una comodità e si sa, rinunciare alle comodità non è facile per nessuno…mamme e bimbi compresi!

Quindi eccomi qui a raccontare a modo mio, come noi abbiamo affrontato questa novità e sappiate che se per molte mamme spannolinare i propri figli è (quasi) una passeggiata, per me (che avrò anche il FATTORE  P ma il FATTORE  C proprio mai!) si sta rivelando come un percorso trekking. In salita. Sotto il sole. Quello di mezzogiorno. Perciò care amiche mettetevi comode e buona visione, sperando anche di strapparvi dù risate (come si dice noi toscani) e ovviamente buon spannolinamento a tutte!!!

Mississ T.

P.S: Per chi di voi si sta chiedendo cosa intendo per Fattore C, sappiate che non mi riferisco né alla coscienza, né alla conoscenza e nemmeno alla comprensione, ma molto più semplicemente al sinonimo maschile di fortuna!!!