Speriamo che sia femmina

Sala d’aspetto.

Siamo di nuovo qui, con la nostra cartellina rossa nuova di zecca ad aspettare una ginecologa costantemente in ritardo e scrutare le pance altrui.

Mi pare ieri di aver archiviato la cartellina della gravidanza di Lorenzo e invece eccoci qui seduti persino nei nostri soliti sedili a rivivere le stesse emozioni, a respirare lo stesso odore di disinfettanti e persino a sfogliare le stesse riviste.

Finalmente tocca a noi, ce la caviamo con due ore appena di ritardo.ecografia

Facciamo qualche parola e poi al patibolo, ovvero la bilancia. Lei mi guarda con la stessa espressione di Cracco quando guarda una caponata di melanzane ma incredibilmente passo a pieni voti l’esame.

Finalmente l’ecografia, ecco il mio fagiolino! Eccolo lì, ommioddio, allora c’è davvero! E come avesse sentito lo vedo muoversi e mi si scioglie il cuore. Manine e gambine in miniatura, una testina sproporzionata, la spina dorsale…ma c’è anche qualcos’altro…oh si, si…eccolo lì un bel pisellino.

In un secondo si infrangono i miei sogni di lunghi capelli da pettinare, di mollettine da sistemare, di vestitini da bambola. Allora non sarò mai la mamma di una bimba, non comprerò mai Barbie e Hello Kitty (ecco questo non mi dispiace nemmeno un po’ veramente), non avrò una figlia da portare a danza e a fare shopping. Non avrò mai una figlia con cui andare a cercare il vestito da sposa né una figlia con cui spettegolare bevendo un the.

Sarò la mamma di due maschi, solo calzini puzzolenti in sacche da calcio per me, solo capelli arruffati e lividi da cadute in bicicletta. Solo testosterone che gira per casa, tv monopolizzata da sport e Play Station, e mai, mai nessuno a dieta che mi permetta di fare una bistecca e un’insalata per cena.

Senza contare che con tre maschi sarò sistematicamente in minoranza, oddio che futuro infame!

E poi il suo cuore…tumtumtum, un eco dal mio ventre, così perfetto, così armonico.

E sono felice del mio cucciolo: infondo sarà bellissimo essere la mamma di due maschi! Cresceranno insieme, saranno amici, ci saranno tante risate e tanta allegria e un giorno andremo a fare un Safari in Africa.

Questo mi viene in mente. Il Safari in Africa.

Sarà l’odore di disinfettanti inalato per due ore.

Ombrosa