Tagliatelle di castagne ai funghi

Instamamme-novembre-AUTUNNO-1

L’autunno è una stagione straordinaria. I profumi e i colori si fanno caldi e confortanti. I boschi e i parchi assumono sfumature meravigliose che invogliano le passeggiate. La natura offre frutti invitanti, dalle stesse tonalità dell’autunno stesso. E’ una stagione di passaggio da ll’estate, calda e luminosa al rigido e bianco inverno. Percepisco un equilibrio perfetto che mi dona tepore. Uva, castagne, funghi, cachi, nocciole, tartufo, zucca, una vera sinfonia che permette di sbizzarrirsi con i più azzardati accostamenti. Le giornate ancora tiepide e soleggiate mi concedono di fare delle lunghe camminate nei boschi. Adoro passeggiare raccogliendo i funghi e le castagne. Le castagne sono un frutto straordinario che si può declinare sia per ricette dolci che in piatti salati. Dalla castagna si ottiene la farina che è un’ottima alleata in cucina.

Instamamme-novembre-AUTUNNO

In una di quelle fortunate e soleggiate mattine autunnali, armati di buona volontà e pazienza, siamo andati per boschi a raccogliere il nostro bottino. Solitamente non mi arrischio a raccogliere i funghi se non sono con persone esperte. Bisogna essere particolarmente ferrati e sapere riconoscere quelli commestibili da quelli invece tossici o addirittura velenosi. I funghi sono una vera delizia per il palato e uno spasso per la vista e l’olfatto. Degni principi della tavola autunnale. Per portare in tavola un menù completamente autunnale, non possono mancare. Peccato che trovare una persona esperta e desiderosa di condividere la propria conoscenza è molto rara. La mattinata è trascorsa molto velocemente, abbiamo adocchiato alcuni esemplari ma non sapendo se erano buoni, e per non rischiare, li abbiamo solo fotografati ripiegando una tappa dall’ortolano di fiducia per acquistarne qualcuno.

Instamamme-novembre-AUTUNNO-2

Anche raccogliere le castagne e’ un vero divertimento, adatto ad una gita fuori porta con i bambini. Purtroppo quest’anno le castagne scarseggiano a causa di una malattia dei castagni dovuta a un insetto.

Terminata la nostra passeggiata nel bosco, non potevamo che dedicarci un menù completamente autunnale, realizzato con i funghi acquistati e con la farina di castagne che è un vero passepartout.

 

Avete mai provato a infornare il pane realizzato con la farina di castagne oppure preparare delle crespelle dolci da servire con una purea di cachi e cioccolato?

Questa volta noi abbiamo preparato le tagliatelle di castagne con un sugo ai funghi. Una volta imparato a preparare le tagliatelle, in realtà, si può dare sfogo alla fantasia e provarle con un condimento a base di zucca e rosmarino, con le pere e i porri, con una salsa di noci e tartufo …..

Instamamme-novembre-AUTUNNO-3

Tagliatelle di castagne ai funghi

Ingredienti per 4 persone:

per la pasta

200 gr di farina 00

200 gr di farina di castagne

2 cucchiai di olio evo

200 ml di acqua a temperatura ambiente

Vino bianco

200 gr di funghi champignon freschi

1 picchio d’aglio

30-50 gr di funghi porcini essiccati (oppure 100 gr di quelli surgelati)

150 ml di panna da cucina vegetale (soia, avena, riso, farro a piacere)

20 gr di nocciole

Sale, pepe e olio evo

Procedimento:

Raccogliere a fontana le due farine setacciate e aggiungere l’olio. Impastare aggiungendo l’acqua, di volta in volta, fino a ottenere un impasto elastico e omogeneo.

Stendere la pasta sottilmente, con l’aiuto del mattarello o dell’apposito utensile e tagliare le tagliatelle. Lasciare riposare la pasta ben stesa.

Nel frattempo preparare il sugo pulendo e tagliando i funghi. Spadellarli in un filo d’olio evo e lo spicchio d’aglio fino a quando non saranno morbidi, sfumandoli con poco vino bianco. Una volta cotti trasferire parte del preparato nel bicchiere alto del frullatore e, con il mixer ad immersione, ottenere una salsa fluida. Aggiungere la panna vegetale e trasferire nuovamente la salsa ottenuta nel padella con i restanti funghi . Cuocere in abbondante acqua salata le tagliatelle e, dopo circa, 8 minuti, mantecarle nel sugo di funghi.

Trasferire la pasta nei piatti, guarnire con la granella di nocciole e servire.

Buon appetito da Marzia e Alessandro!

Tempi di preparazione:

circa 90 minuti