Tutorial torta di pannolini

Ciao! Ormai è una mia usanza regalare per la nascita o i battesimi una torta di pannolini, le conoscete?
Io me ne sono innamorata tre anni fa quando me la regalarono per la nascita di Elisa e lo trovai un regalo veramente utile (che ve lo dico a fare?) ma anche divertente, d’effetto, che piace e stupisce ogni volta!

A me la regalarono con i pannolini arrotolati e trattenuti da elastici, disposti su tre piani con vari prodotti per la cura del corpo della pupa come latte detergente, borotalco, bagnoschiuma, shampoo.  Il lato “negativo” di questo metodo è l’impegno nell’arrotolare e chiudere pannolino per pannolino da parte di chi confeziona e la relativa procedura per togliere elastici e srotolare pannolini da parte di chi riceve il dono, anche se l’aspetto estetico è molto bello. Siccome io sono una spiccia, ho curiosato un bel po’ nel web e finalmente ho trovato il modo per confezionare torte di pannolini senza arrotolatura ed elasticatura!!!

Provo a spiegarvi il metodo che ho scelto, intanto l’occorrente è:

  • Un cartone rotondo che potete ritagliare da una comune scatola oppure uno di quelli che si usano per le torte
  • Un centrino in carta (sempre per torte)
  • Pannolini (la quantità dei pannolini dipende dalla grandezza della torta che volete ottenere o dal budget che vi siete posti)
  • Nastro colorato
  • Decorazioni

Foto 05-07-13 14 02 48

Per preparare i piani di pannolini prendete due tegami di grandezze diverse, partite dal più grande e disponete i pannolini come nella foto, sino che avete fatto il giro completo del tegame, fate attenzione a disporre i pannolini di modo che la parte più decorata sia sul davanti,e che siano all’incirca tutti alla stessa distanza l’uno dall’altro,  a questo punto con del nastro che avete trovato a casa o dello spago da cucina se non avete altro legate il piano e lo sformate, capovolgendolo, come fate per una torta.
Non stringete troppo il nastro  perché dovrete ancora sistemare i pannolini ed aggiungerne ancora.

Foto 05-07-13 14 12 33

Per il secondo piano usate lo stesso tegame di prima e quando lo avrete sformato sistemerete i pannolini ma non ne aggiungerete.

Per il terzo piano usate il tegame o la pentola piccola e vedrete in base agli altri piani se dovrete  aggiungere pannolini o no.

A questo punto fissate il centrino di carta al cartone tramite colla vinilica o scotch bi-adesivo (io lo preferisco), tenendo conto che il centrino non deve essere più piccolo ne più  grande rispetto al disco di cartone, poi prendete i tre piani, li sovrapponete e li legate con nastro che avrete scelto che potrà essere in base al sesso del nascituro o che riprenda i colori presenti sui pannolini.

Io solitamente nel piano di mezzo non faccio fiocco, al contrario degli altri due, in quanto non mi piacciono le cose troppo pompose, quindi  metto il nastro e lo sovrappongo pinzandolo e celando le graffette.
A questo punto dovete occuparvi del top, ovvero cosa mettere sull’ultimo piano, al centro della torta,  io di solito metto o un fiocco usando il nastro, o un fiore fatto col tulle, oppure si può mettere un pelouche (piccolino) o un prodotto per l’igiene del bimbo, o dei body arrotolati…….insomma, vi potete sbizzarrire in base al vostro gusto e alla cifra che volete spendere.

Foto 05-07-13 14 18 47

Qui due esempi di torte: una a due piani ed una addirittura a quattro piani.

Ora l’ultima scelta: confezionarlo o no???? Io non amo farlo, solitamente li porto così, nudi e crudi, e comunque preferisco chiuderlo con la carta velina che con i fogli di carta lucida trasparente.

STEPITTA

//