Una valigia per due carica di emozioni

Eccomi arrivata al grande passo “valigia per l’ospedale” anche se non vi nascondo che da una parte preferirei trovarmi davanti ad una valigia vuota destinata a riempirsi di costumi per il mare piuttosto che di mutande di rete e assorbenti post parto.

Ho rimandato talmente tanto che ho rischiato qualche giorno fa di ritrovarmi il mio neonato tra le braccia senza avere il necessario con me, infatti da quel momento mi sono concentrata e, nonostante gli acciacchi e il caldo che mi fa passare la voglia di muovere anche solo un dito, ho preso la lista e ho diligentemente composto la mia valigia che mi accompagnerà per il secondo evento più importante della mia vita.

Questa gravidanza è stata molto più pesante fisicamente rispetto a quella che mi ha fatta diventare madre di Matilde, per certi aspetti perciò mi è sembrato di vivere i tempi di gestazione di un elefante, per altri invece mi ritrovo qui a -4 settimane che devo ancora preparare la culla, riprendere confidenza con ovetto e accessori vari, si insomma non mi sento ancora pronta. Ma probabilmente perchè se da una parte so cosa mi aspetta dall’altra tutti gli equilibri raggiunti ora con Matilde e in generale nella nostra vita a tre verranno stravolti dal quarto coinquilino in arrivo e chissà quanto traumatico sarà..o forse no?

Mi sembra impossibile che questi siano gli ultimi momenti con la mia bambina, un’estate trascorsa in simbiosi io e lei, come mai più succederà e che non è andata esattamente come immaginavo ma è stata molto importante per entrambe. Ci siamo coccolate, annoiate e divertite insieme mentre papà era al lavoro. Devo ammettere che lei è stata bravissima, ha compreso che il mio stato fisico non mi permetteva di fare grandi cose e non si è mai lamentata del mio stare sul divano, a volte pure con un occhio chiuso.

In questo ultimo mese sono stata ossessionata dalla casa, per togliere il più possibile il superfluo, ordinare l’armadio di Matilde per far posto alle cose di Federico, ridipingere tutto l’appartamento, riorganizzare gli spazi della cameretta, sono riuscita nell’impresa sebbene a rallentatore. Mi sono dedicata a questo perchè so che dopo il lieto evento non avrò certo tempo per la casa perciò voglio avere tutto lavato e ordinato il piu possibile intorno a me per alleggerire i primi inevitabili momenti di sconforto.

Ora che siamo agli sgoccioli voglio concentrarmi ancora su Matilde, voglio che sia serena e preparata sul fatto che il nostro amore per lei non cambierà e desidero anche rilassarmi mentalmente in vista del parto e perchè no godermi anche gli ultimi attimi di “libertà”, quella libertà che un neonato ti ruba in un batter d’occhio, perciò tante docce, massaggi e pisolini sul divano…finchè dura ne approfitto!

Ma passiamo al lato pratico, la seguente lista è quella che fa riferimento alle richieste dell’ospedale dove io ho deciso che partorirò, voi informatevi presso la struttura che avete scelto.

valigia per l'ospedale

Occorrente per la mamma:

  •  documento d’identità e tessera sanitaria
  • cartella con tutti gli esami, le ecografie e gli esiti delle visite fatte durante la gravidanza
  • beauty con l’essenziale (crema idratante, spazzolino, dentifricio, pettine, detergente per corpo e capelli, detergente intimo specifico post parto, deodorante, lanolina)
  • salviettine disinfettanti per ogni necessità
  • mutande rete
  • reggiseno di cotone per allattamento
  • assorbenti post parto
  • 3 camicie da notte (aperte davanti per allattamento)
  • infradito (da usare anche in doccia)
  • vestaglia (anche se non credo che la userò visto il gran caldo)
  • asciugamano corpo e viso
  • cibo (crackes e biscotti secchi), acqua, monetine per il distributore
  •  cellulare e carica batterie
  • nella lista inseriscono anche libri, musica e olii essenziali per il travaglio ma io non li porterò, non sono il tipo che si abbandona al relax in questi momenti…anzi se proprio ne avrò il tempo chiuderò semplicemente gli occhi per rilassarmi.

Tutti gli oggetti di valore li lascerò a casa, fede compresa.

 

valigia per l'ospedale

Occorrente per il bambino:

  • 4 body
  • 4 tutine con piedini
  • 2 capellini
  • 2 copertine
  • detergente
  • olio mandorle
  • qualche pannolino (l’ospedale ne fornisce 5 al giorno)
  •  asciugamano

Ho diviso tutti i cambi nei pratici sacchetti di plastica ikea

Non potrà mancare un regalino per Matilde promossa a sorella maggiore!

A casa lascerò pronto un altro cambio completo sia per me che per il bimbo in modo da favorire mio marito in caso debba portarmi qualcosa in più in ospedale.

Lascerò anche il frigo pieno (spero) e una lista per la spesa pronta (per mio marito) in modo da essere in ogni caso organizzata una volta tornata a casa.

valigia per l'ospedale