Vacanze: tempo di qualita’

Sono cresciuta in una famiglia che mi ha dato la possibilità di esplorare il mondo.

Con i miei genitori fin da quando ero piccolina abbiamo viaggiato tantissimo. C’erano pro e contro. Non avevo i famosi “amici del mare” quel gruppo di bambini che si rivedono tutti gli anni e con i quali ci si promette amicizia eterna.

Ma ho avuto la fortuna di vedere quasi tutta l’Europa e anche qualcosa in più.

Città d'europa

Per questo mi sono sempre ripromessa di fare lo stesso con mio figlio.

Sin dai suoi primi passi abbiamo sempre cercato di progettare delle vacanze un po’ all’insegna dell’avventura e dell’esplorazione ma anche adatte a lui.

Quando si diventa genitori immancabilmente si devono accettare dei compromessi, e per una persona come me abituata a viaggiare quelli che più mi spaventavano erano sicuramente quelli relativi alle vacanze.

Ho iniziato quindi a valutare le possibilità e le alternative che il mondo del turismo offre per le famiglie.

Cercando e progettando è stato facile imbattermi in Homeaway.

Per chi non lo conosce (correre subito ai ripari) Homeway è il portale leader nell’affitto di case vacanze, con un focus specializzato sulle vacanze estive. E’ un portale davvero immenso, sono circa due milioni le casi presenti e copre circa 190 paesi al mondo. Ditene uno!! C’è!!  

Così che fosse la vacanza al mare, il weekend fuori porta in una grande città europea, o ultimo in ordine temporale, il viaggio sorpresa per il compleanno di mio figlio a Disneyland Paris, con Homeaway abbiamo sempre trovato la casa adatta per noi!!

Magia

A dire la verità non mi sono stupita più di tanto quando ho scoperto da una ricerca svolta dal portale stesso (intervistati 500 genitori e i loro figli dai 6 ai 18 anni) che sono davvero tante le famiglie che scelgono questo tipo di vacanza, nelle sistemazioni extra-alberghiere la casa vacanza è l’opzione preferita dai genitori, ma anche dai figli.

Le motivazioni possono essere diverse, sicuramente però vince il fatto che una “casa vacanza” se scelta nel modo giusto offre degli spazi adeguati e diverse comodità per tutti i componenti della famiglia.

E’ la soluzione perfetta per mettere d’accordo tutti.

Per i nostri figli l’ideale sarebbe poter estendere la vacanza agli amici o perché no anche ai compagni a quattro zampe. E allora, basta allargare la ricerca, cambiare qualche filtro, ed ecco una lista infinita di case con quattro stanze invece che due e con la possibilità di ospitare anche i nostri beniamini.

L’importante è godersi le vacanze. Godersi le vacanze trasformando il tempo insieme in tempo di qualità. Il 76% degli intervistati identifica come momento fondamentale quello dei pasti. L’unità familiare, soprattutto per un popolo come quello italiano, è rappresentata perfettamente a tavola e una casa in affitto replica le situazioni di confort della vita quotidiana nella tranquillità della vacanza, eliminando le fonti di stress.

tempo di qualità

Se quindi non avete ancora le idee chiare su cosa fare questa estate; lo ammetto anche io non ho ancora ben definito, fatevi un giro sul portale a curiosare. E’ in grado di soddisfare davvero tutte le esigenze e anche le richieste più bizzarre: soggiornare in un castello, nel vagone di un treno, in una casa sull’albero… e le vostre figlie saranno Elsa per una estate.

Alloggi davvero alla portata di tutti, per stupire i vostri bambini e fargli vivere esperienze particolari e un po’ diverse, per dare anche un contorno magico a quella che poi è la vera vacanza.

E ricordatevi di verificare bene che la casa che scegliete abbia una buona connessione Wi-Fi, pare, purtroppo, che la mancanza della rete internet sia la cosa che infastidisce di più gli adolescenti e i bambini.

Solo il 3% delle famiglie italiane lascerebbe a casa i propri dispositivi.

E se invece provassimo a fare una vacanza detox?!?

Ops… vi sto scrivendo con il computer dalla spiaggia…mi rimangio tutto!