Allenarsi… con un bambino!

allenarsi con un bambino ci permette di mantenerci in forma, creando belle occasioni di condivisione e fornendo stimoli al bambino stesso

Allenarsi con un bambino… un sogno irrealizzabile?
L’ esclamazione più frequente che mi capita di ascoltare, ogni qual volta parlo di fitness, allenamento, e spazi ritagliati per il Workout, è: Non ti rendi conto.. allenarmi con il bambino, ora per me è impossibile!

Ecco, IMPOSSIBILE è la parola che dovremmo eliminare dal nostro vocabolario, sia che siamo mamme, donne lavoratrici o che apparteniamo ad entrambe le categorie ( solo per il fatto di essere annoverate nella terza casistica denota già la vostra spiccata propensione ad essere delle SuperEroine, sappiatelo 😉 )

In realtà, però, bisogna ammettere che il lieto evento dell’arrivo di un bimbo per forza di cose rivoluziona l’esistenza di una donna e ovviamente anche le sue abitudini.

Siamo sempre molto severe con noi stesse, abituate a dover essere sempre al massimo in tutti i nostri ruoli… ma in questo caso il ruolo di mamma che non vuole perdersi di vista, dovrà necessariamente contemplare l’elasticità di scendere a compromessi con la nuova condizione di vita.

Cerco di trasmettere sempre alle mie atlete, che poco è meglio di nulla e che l’obiettivo dovrebbe essere sempre quello di fare il MEGLIO che la nostra situazione permette in quel momento: questo concetto riguarda le studentesse, le imprenditrici, le donne che per lavoro sono spesso fuori casa..e le protagoniste di questo articolo, ovvero le mamme che mantengono la voglia di allenarsi!

Cosa c’è di meglio che far si che il tempo dedicato al workout sia lo stesso che si trascorre insieme ai propri bimbi, in maniera divertente e soddisfacente per tutti?

L’idea che vi propongo è proprio questa: fare attività INSIEME al proprio bambino, coinvolgendolo come parte integrante dell’allenamento! Ecco di seguito qualche esercizio da cui trarre spunto (ricordatevi che ognuna di noi differisce dall’altra, quindi qualsiasi consiglio di tipo generale avrà adattato o rivisitato a seconda della propria situazione):

CHILD PRESS:  sdraiate sulla schiena, tenete il bambino sopra il petto, con le braccia distese, poi abbassate i gomiti portandoli ai lati del corpo, avendo cura di tenere in maniera forte ma dolce il vostro bambino e di sorridergli.

Crunch per l’addome: sempre supine, tenete il bambino con le braccia distese, davanti a voi.Contraete gli addominali staccando il busto d terra, espirando.

Corsa con il passeggino: fate 30 secondi di corsa veloce e poi rallentate per un minuto, e continuate così. Per il vostro bambino sarà come andare sulle montagne russe! Aspettate un po’ che sia abbastanza grande da stare seduto bene per questo 😉

Squat: bloccate le ruote del passeggino, afferratelo, e allargando le gambe in linea alle vostre anche, flettete e stendete le ginocchia inspirando ed espirando. Ricordate di spingere le ginocchia verso l’esterno e di tenere le punte dei piedi extraruotate.

Piegamenti con Bacio: Col vostro bimbo sdraiato su una coperta sotto la vostra testa, mettetevi in posizione da piegamento. Sollevate il corpo in linea retta poi abbassatevi verso terra dando un bacio al vostro bimbo!

 

Questi piccoli momenti ludici saranno emozionanti per il bambino, ed efficaci ed allenanti per le mamme che specialmente nei primi anni di vita faticheranno non poco a trovare spazi di tempo libero da dedicare a sé stesse.

Inoltre, sin da piccolino il bambino inizierà a percepire il suo corpo nello spazio insieme al vostro, vi vedrà sorridenti e soddisfatte quindi imparerà a vivere l’esperienza del movimento come qualcosa di sano e positivo, che si può vivere con le persone che amiamo.

Se anche non diverrà un atleta agonista, imparerà comunque a ricercare le belle sensazioni che offre lo sport, si sentirà libero di muoversi e di assecondare i suoi istinti primari al gioco e all’attività, e sarà sereno vedendo la sua mamma felice e in forma!


Photo credits
Photo credits 2

 

 

Condividi su: Facebook Whatsapp Twitter