Siamo mamme blogger, e come mamme blogger abbiamo un ruolo di ascolto privilegiato del web, ma non solo; spesso siamo anche considerate punto di riferimento dalle donne che si avvicinano con tanta felicità ma titubanza al momento della prima maternità. Ma non siamo specialisti.

Non sempre però tutte le notizie e tutti i consigli che arrivano ai genitori sono corretti. Da sempre le mamme e i papà sono colti da mille dubbi e si imbattono in false credenze, in informazioni non valide dal punto di vista scientifico. Questo rischio aumenta anche a causa dell’utilizzo sempre più intenso di Internet e dei social media da parte delle madri.

Sono proprio le mamme la categoria della popolazione italiana con il maggiore tasso di digitalizzazione.

Per questo abbiamo deciso ormai nel lontano 2018 di aderire a un progetto che ci stava particolarmente a cuore.

Il progetto ‘NUTRIPEDIA – InformaTi per crescere’, un percorso di informazione ed educazione alla corretta nutrizione di mamma e bambino, durante la gravidanza e una volta che il bambino è nato. Un “movimento” che intende capire quali sono le informazioni scorrette presenti soprattutto in rete e rettificarle, con il contributo di specialisti e medici: ginecologi, pediatri e nutrizionisti.

Un progetto che quindi si avvale di specialisti titolati ma che utilizza un linguaggio vicino ai genitori e alle loro esigenze e gli strumenti digitali propri della comunicazione dei nostri tempi.

Nutripedia, infatti, la prima “enciclopedia partecipata” supportata dalla Fondazione Istituto Danone e promossa dagli esperti di RIMMI (Rete interaziendale Milano Materno Infantile) è: un sito, una pagina Facebook ed anche un ChatBot dedicato, che permette di arricchire ulteriormente l’enciclopedia dando risposta ai più frequenti dubbi dei genitori nei primi 1000 giorni di vita dei loro bambini.

Nutripedia è un progetto molto apprezzato tra gli esperti nel campo della pediatria e anche quest’anno ci sarà un focus durante il Congresso Nazionale di Pediatria (La Pediatria nella Pratica Clinica); ha inoltre ottenuto un riconoscimento anche da parte delle Istituzioni, e siamo molto orgogliose di continuare a supportare questa iniziativa.

Post in collaborazione con Nutripedia.it