Il Diabete nel cane e nel gatto

Si definisce diabete una malattia causata da un elevato tasso di glucosio nel sangue (la cosiddetta glicemia ), spesso legato ad una insufficiente produzione di insulina da parte del Pancreas.

L’insulina è l’ormone che serve proprio a mantenere un corretto equilibrio di glucosio nel sangue e quando manca per qualche motivo, la glicemia sale e se non viene controllata provoca a lungo termine danni a reni, cuore, circolazione e persino alla vista.

Per noi esseri umani il diabete è una vera e propria epidemia, ne soffre una persona su undici e una su tre delle persone malate non sa di esserlo.

Ma il diabete esiste anche per i nostri amici a quattro zampe, che hanno ereditato vantaggi e svantaggi del nostro benessere e spesso, esattamente come per noi esseri umani, il proprietario non sa che l’animale è malato.

Il diabete è infatti una malattia subdola, perchè quasi asintomatica, soprattutto agli esordi, e spetta a noi padroni quindi riconoscere i fattori di rischio e i campanelli di allarme di questa malattia.

Dalle statistiche ben 1 animale domestico su 500 è malato di diabete e probabilmente questi dati sono destinati a crescere.

La buona notizia pero è che con una diagnosi precoce la malattia si può tenere sotto controllo e non incide sulla qualità e sull’aspettativa di vita del nostro amico peloso.

Il diabete può insorgere a qualsiasi età e in qualsiasi condizione esattamente come per l’uomo, ma sicuramente ci sono dei fattori di rischio che aumentano la probabilità di ammalarsi di diabete.

Come per l’uomo, così per i nostri amici a quattro zampe, l’obesità, la scarsa attività fisica e l’età avanzata sono il primo fattore di rischio.

Ci sono poi dei fattori genetici e dei fattori legati al sesso (nei gatti i maschi castrati sono più a rischio, nei cani le femmine non sterilizzate) e delle razze più predisposte (per esempio Beagels, Labrador e Barbone).

E’ importante poi per i proprietari riconoscere alcuni sintomi che possono suggerire la presenza di diabete: se il vostro animale cambia comportamento ed è particolarmente letargico, beve molto più del solito (e urina spesso) e mangia molto ma nonostante questo dimagrisce, la causa può essere proprio il diabete! Anche il pelo spesso diventa rado e poco luminoso e il gatto per esempio tende a non leccarsi più.

Cosa fare se avete riconosciuto uno o più sintomi del Diabete nel vostro Pet, legati magari anche a dei fattori di rischio?

Basta andare dal vostro veterinario che con un semplice esame delle urine può valutare la presenza di glucosio elevato ed eventualmente poi approfondire con esami del sangue ad hoc.

Il diabete si può e si deve curare quando c’è e si deve prevenire se ancora non c’è con uno stile di vita sano, per voi come per il vostro animale da compagnia.

Il 14 novembre è la giornata contro il diabete, che mai come oggi ha bisogno di alti livelli di attenzione, e MSD Animal Health ha organizzato una giornata di sensibilizzazione dedicata alle famiglie proprio per parlare di diabete negli animali domestici, della prevenzione, della diagnosi e della cura della malattia.

il diabete nel cane e nel gatto

Noi Instamamme, sempre sensibili quando si parla di salute dei nostri amici a quattro zampe abbiamo partecipato con vivo interesse e con bimbi e papà abbiamo passato una bellissima giornata stimolante ed educativa.

I bambini sono stati coinvolti attivamente e dopo un primo momento “di teoria” con l’aiuto di un medico Veterinario davvero brava a comunicare con i più piccoli, la dottoressa Miriam D’Ovidio, e di alcuni video divertenti sono passati “alla pratica”: hanno indossato camice e cuffia e hanno visitato “un cucciolo” di peluche. 

il diabete nel cane e nel gatto

Hanno eseguito il test “delle urine”, hanno trovato il glucosio, hanno somministrato l’insulina mediante l’apposita penna e infine hanno “dimesso” il paziente con una ricetta!

il diabete

diabete

Infine si sono guadagnati il diploma di piccoli Veterinari.

Tutto questo in compagnia della dolcissima Britt, una Labrador coccolona che rallegrava ancora di più l’ambiente e che si è lasciata visitare dai nostri bimbi con infinita pazienza.

Infine il Professor Federico Fracassi si è gentilmente prestato a rispondere alle domande dei più piccoli e anche di noi mamme, attente alla prevenzione del diabete nei nostri Pet.

Una giornata di gioco si è trasformata in una preziosa occasione per imparare tanto sui nostri amici animali per tutta la famiglia.

Per saperne di più, per reperire informazioni e suggerimenti vi invitiamo a visitare questo sito

www.mesedeldiabetecanegatto.it

“Evento organizzato grazie al contributo non condizionante di MSD Animal Health”.

Condividi su: Facebook Whatsapp Twitter