In crociera con i bambini

Vi racconto la mia esperienza in crociera con i miei figli e una famiglia di amici. Un bellissimo viaggio per un’ occasione speciale

Per un’occasione speciale, l’anniversario dei dieci anni di matrimonio, era da tempo che pensavamo ad un viaggio insieme ai nostri amici che abbiamo conosciuto appunto dieci anni fa in viaggio di nozze in crociera. E’ da qualche anno che andiamo via tutti insieme e il gruppo, sia grandi che piccini, è ben rodato e affiatato e quest’anno desideravamo fare una vacanza un po’ più comoda rispetto all’appartamento e una meta bella ma non troppo lontana per affrontare il viaggio avendo una sola settimana a disposizione.

crociera con i bambini
Myrthos Beach

Dopo vari preventivi ci siamo decisi per una crociera con la Royal Carribean, partenza dal porto di Venezia, cinque tappe tra Montenegro e isole Greche. Abbiamo atteso tutta l’estate e finalmente sabato 31 agosto siamo partiti con la Rhapsody of the seas in modo da essere a bordo il 5 settembre e festeggiare i fatidici 10 anni! Per noi adulti si trattava della terza crociera, per i piccoli la prima ed erano esaltatissimi, occhi a cuore e immenso stupore di trovarsi su una nave così grande e di poter ammirare il mare da ogni angolazione. La partenza da Venezia è magica senza dubbio, così come la navigazione permette di vedere, albe, tramonti e scorci meravigliosi e se si è molto fortunati anche i delfini o altro.

crociera con i bambini
Venezia

Molti storcono il naso sulla tipologia di vacanza, c’ è a chi ispira e chi non la proverebbe nemmeno regalata, ovviamente è soggettivo come tutto. A chi soffre il mal di mare, per quanto sia impercettibile il movimento su una nave di grandi dimensioni la sconsiglio perchè se il mare è mosso si sente dal primo al decimo piano, a chi è curioso ma titubante consiglio di provarla, una volta nella vita, o si ama o si odia ma è un’esperienza speciale.

crociera con i bambini

Noi ci siamo ritrovati per caso la prima volta a scegliere la crociera per una parte del viaggio di nozze e siamo partiti molto dubbiosi e invece si è rivelata una vera sorpresa tanto che l’anno successivo ne abbiamo fatta un’altra. Una volta saliti a bordo si è coccolati da tutto lo staff, ogni comodità a disposizione e nessuna pressione per gli orari se non quelli di risalita sulla nave nelle varie tappe. Scendere ogni giorno in un posto diverso e godersi la giornata senza problemi è veramente molto rilassante ed è l’ottica con la quale si deve provare la crociera, perchè stare una settimana su un’isola e noleggiare una macchina per visitarla interamente è diverso ma più faticoso in termini di spostamenti.

crociera con i bambini

Forse siamo stati particolarmente fortunati ma non ricordo alcuna fila né per scendere né per risalire, né confusione di animazione se non la musica alta nella zona piscina principale in alcuni orari. Come in ogni villaggio vacanze, se vuoi partecipare alle attività partecipi altrimenti ti godi il sole in tranquillità.

crociera con i bambini

Ci sono due turni per cenare al ristorante (ma si può cenare liberamente al buffet a qualsiasi ora) e ci sono due turni anche per gli spettacoli teatrali di alto livello, i bambini prima o dopo cena (noi avevamo scelto il turno delle 20.30) si divertivano tantissimo con Musical, balletti e spettacoli di magia. Per quanto riguarda il discorso crociera con i bambini, il mio consiglio, se si vuole godere al 100% delle tappe è di aspettare che i bambini abbiano un’età in cui non hanno esigenze particolari di riposino pomeridiano e svezzamento. I nostri bambini hanno dai 4 agli 8 anni ed è andata benissimo.

crociera con i bambini

La crociera va scelta in base ai luoghi che desiderate visitare, è vero che 6/8 ore non sono una settimana ma se il posto è bello trascorrerete in ogni caso una super giornata. Altro consiglio è di studiare le tappe prima di partire per organizzare le escursioni se volete risparmiare (di molto) e per individuare i luoghi che desiderate vedere. Noi infatti abbiamo risparmiato parecchio e abbiamo visto esattamente ciò che volevamo.

  • Kotor (Montenegro) ci siamo affidati ad Ivan, eccezionale guida di Kotor Tours prenotato online da casa che ci è venuto a prendere con un minivan ed è sempre stato gentile e disponibile! Ci ha fatto visitare il grazioso borgo di Buvda, Kotor, molto carratteristica e ha trovato anche il tempo per un bagno rigenerante con grande gioia dei bambini nel mare di Budva e un paio di soste strategiche per farci ammirare un panorama mozzafiato.
crociera con i bambini
Buvda

crociera con i bambini
Kotor e la nostra nave sullo sfondo
  • Corfù In porto abbiamo contrattato la quota per un taxi, decisamente meno economica rispetto a Kotor e con un minivan abbiamo raggiunto la spiaggia di Glyfada, consigliata dal tassista come la più adatta ai bambini soprattutto per la riva molto digradante. La giornata era nuovolosa ma non c’era vento, la spiaggia molto bella e il mare trasparente. Il tratto di strada che abbiamo fatto dal porto alla spiaggia non ci ha entusiasmati su Corfù che ci è apparsa molto disordinata e poco caratteristica, sicuramente ci sono zone più belle ma noi abbiamo fatto solo sosta spiaggia per regalare una giornata di mare ai bambini.
crociera con i bambini
Corfù

  • Atene qui ci siamo divisi dai nostri amici, noi abbiamo scelto di fare solo un giro con un bus turistico delle principali attrazioni perchè io non ero particolarmente in forma ed essendo in convalescenza da un intervento chirurgico non mi sono strapazzata. I nostri amici invece con un taxi hanno fatto un giro in generale dei punti più turistici della città (parlamento, cambio della guardia, tempio di Zeus, stadio olimpico, old town) e hanno visitato l’ acropoli. Nessun ritardo o contrattempo dovuto al tanto temuto traffico, le ore a disposizione sembrano sempre poche ma in realtà sono sufficienti.
crociera con i bambini
Atene
  • Mykonos, nota dolente del viaggio perchè è stata cancellata a causa del vento e per motivi di sicurezza non ci hanno fatto scendere con i tender.
    La compagnia ci ha
    riaccreditato le tasse del mancato sbarco ma è stato un grosso dispiacere.
crociera con i bambini
Matilde in arrampicata
  • Cefalonia bellissima sorpresa. Essendo i taxi decisamente cari abbiamo optato per un noleggio auto (molto comodo, situato all’ Hotel Miramare poco distante dal porto) che per meno della metà e per tutta la giornata ci ha affittato una macchina per girare l’isola in autonomia.
    Come dai nostri programmi per prima cosa ci siamo diretti alla famosa Myrtos Beach…un vero paradiso!
    Dopo una bellisima mattinata di mare ci siamo diretti verso il centro di Argostoli dove abbiamo pranzato in un tipico localino fuori dai percorsi turistici tradizionali e abbiamo visitato il caratteristico centro e fatto un po’ di shopping. Nessun problema sulla strada, bel paesaggio e incontri ravvicinati con caprette che hanno divertito i bambini.
crociera con i bambini
Cefalonia

Queste le nostre tappe, due giorni di navigazione in cui abbiamo visitato la nave, i bambini sono andati un paio d’ore al mini club, hanno provato arrampicata sulla parete vista mare, fatto il bagno in piscina, mangiato gelato in quantità industriali, apprezzato spettacoli per poi crollare distrutti e felici nei loro lettini alla sera. Esperienza bellissima che rimarrà nei nostri cuori per sempre anche se sono ripetitiva, non è un tipo di vacanza che farei ogni anno, ma spero tra qualche anno di farne un’altra ancora tutti insieme, magari quella delle capitali del Nord 🙂

crociera con i bambini
Condividi su: Facebook Whatsapp Twitter