Instavista a Laura, su Instagram @laura.miola

Continuiamo con la serie di interviste alle mamme della nostra community. Oggi vogliamo parlarvi di Laura e della sua bellissima famiglia, su Instagram potete trovarla col profilo @laura.miola e la sua gallery è un racconto bellissimo della sua vita e un grande esempio di forza e ottimismo.

Continuiamo con la serie di interviste alle mamme della nostra community.
Oggi vogliamo parlarvi di Laura e della sua bellissima famiglia, su Instagram potete trovarla col profilo @laura.miola e la sua gallery è un racconto bellissimo della sua vita e un grande esempio di forza e ottimismo.

Intervista Laura Miola

1) Ciao Laura, vorremmo far conoscere la tua storia alla nostra community, raccontaci un po’ di te e della tua speciale famiglia.

In verità non definisco la mia famiglia come una famiglia speciale, ogni famiglia è speciale nella propria unicità. Esistono tanti tipi di famiglia e nella nostra la mamma è seduta:)
Io ho una neuropatia periferica chiamata Charcot Marie Tooth, è una neuropatia genetica ed io sapevo che un giorno non avrei più camminato… Io e mio marito siamo insieme da quando avevamo 13 e 15 anni (ora ne abbiamo 28 e 30) e insieme abbiamo affrontato le varie difficoltà che si presentavano. Quella più grande era non sapere se la mia patologia l’avre trasmessa ai nostri figli… e grazie a Dio la risposta rassicurante che attendevamo da anni è arrivata un giorno all’improvviso come un arcobaleno dopo un temporale.

2) Seguendoti su Instagram, quella con tuo marito ci appare proprio come una meravigliosa favola…ti va di raccontarci come vi siete conosciuti e com’è nata la vostra storia d’amore?

Io e mio marito ci siamo conosciuti tramite un amica in comune. Eravamo due bambini che giorno dopo giorno sono cresciuti insieme. Non sapevamo cos’era l’amore, ma quello che sapevamo era che non volevamo stare l’uno senza l’altra. Ancora oggi quando lui è fuori o a lavoro non vedo l’ora che torni a casa! È la mia spalla forte

Intervista Laura Miola

3) Tutte le gravidanze sono speciali e ricche di fantastiche emozioni, un percorso bellissimo e un ricordo indelebile, anche se a volte non mancano sacrifici e ansie; che emozioni ha portato la gravidanza nella tua vita e in quella di tuo marito?
(PS: approfittiamo per farvi i nostri migliori auguri per la recente nascita del vostro dolce Ferdinando!!!)

Impossibile descrivere a parole un emozione così grande. Ho il mio sogno tra le braccia e ancora devo realizzare che è tutto vero.
La gravidanza è stato il periodo più bello della mia vita. Il mio corpo si è rigenerato ed io non mi sono mai sentita meglio come in questi nove meravigliosi mesi. Passavo le ore vicino lo specchio a fissare il pancione.
Ovviamente la preoccupazione più grande, come “mamma seduta” era quella di riuscire a prendermi cura al meglio di mio figlio, così ho studiato e preso spunto da altre mamme come me. Salvatore è un papà fantastico ed anche mia mamma ci sta dando tanto aiuto e sostegno. Ma ora io e Ferdinando ci stiamo conoscendo e trovando insieme le nostre “soluzioni” migliori per fare tutto.

4) Ti abbiamo conosciuto attraverso Instagram, cosa rappresenta per te questo social?

Instagram è per me un diario fotografico in cui catturo e racconto attimi di vita e cerco di trasmettere un messaggio positivo. Ho sempre cercato di abbattere gli stereotipi, soprattutto quelli che riguardano la disabilità, non importa se sei in piedi o sulle ruote i sogni possono diventare realtà e se vuoi puoi fare tutto ciò che desideri.
Non mi sarei mai immaginata di trovare poi così tanto affetto in questo social da parte di molte persone, con alcune si sono creati dei veri legami di amicizia ed è stata una bellissima sorpresa.

Intervista Laura Miola

Condividi su: Facebook Whatsapp Twitter