L’estate, il tempo libero, le vacanze…tempo per noi per i nostri figli.

Quando penso al tempo libero penso ai viaggi, alla possibilità dell’uomo, grande o piccolo che sia di scoprire posti mai visti, di conoscere persone e di scoprirsi nuovi.

Quando ero piccola, le vacanze estive erano delle occasioni di crescita , fossero state anche solo delle semplici vacanze “stanziali” al mare con la mia famiglia, ne ritornavo sempre cresciuta ed arricchita, acquisivo sempre qualcosa di nuovo, nuove capacità.

Spostarsi, viaggiare non è così facile per i nostri cuccioli “abitudinari” e in un certo senso “casalinghi”, andare incontro a qualcosa che non si conosce per loro che amano lo scandire delle giornate, la ripetitività è una “forzatura” in cui vince la curiosità, la voglia di conoscere e di confrontarsi con qualcosa di completamente nuovo. I nostri bambini si mettono in gioco e si impegnano a lasciarsi stupire da ogni novità.

Insegnare ai nostri figli l’apertura verso il mondo, verso le situazioni nuove e verso le persone, accendere in loro la fiamma della conoscenza, è il dono più grande che possiamo fare, un bambino curioso sarà un adulto completo, che si muoverà sicuro per il mondo.

E allora su svelti, prepariamo tutti un bagaglio leggero e partiamo, andiamo al mare, in montagna, in una città, partiamo con la mamma e il papà, con i nonni, con gli amici, con la voglia di divertirci e di crescere. Finite le vacanze i nostri figli torneranno con un bagaglio sicuramente più pesante ma saranno cresciuti e in grado di portare il carico di questa esperienza nuova.

E se nel bagaglio “leggero” vogliamo metterci anche un buon libro che, può farci compagnia nei momenti di relax io vi consiglio “La chiocciolina e la balena”, un libro che parla di viaggi e di amicizia, di scoperte e di situazioni nuove da affrontare e di limiti che possiamo imparare a superare.

Questo libro regalato alla mia piccola da un’amica è stata una piacevole scoperta. La storia è molto semplice e resta facilmente impressa dal momento che è raccontata in rima, parla della voglia di conoscere della piccola chiocciolina, alla quale non basta più stare placida sul suo scoglio e

parla dell’amicizia che nasce con la balena, un’amicizia fatta di mani tese e di complicità nonostante le diversità.

E’ un viaggio avventuroso, i due amici vedono il polo e le isole tropicali, si lasciano incantare da onde altissime e da ricchi fondali marini. Viaggiano con il bel tempo, ma anche con le nuvole che minacciano il sereno. E’ una bella storia che arricchirà le vacanze predisponendo i nostri piccoli di casa alle amicizie, all’aiuto, ai desideri e alla voglia di lasciarsi stupire e conquistare dalle bellezze del mondo.

Il racconto si completa con delle bellissime immagini, ricche di dettagli e colori, insomma un libro che difficilmente smetterete di sfogliare e leggere.

A volte per viaggiare non serve andar lontano, un buon libro può farci viaggiare anche restando comodamente seduti sulla sedia di casa.

 

 

Titolo del libro: La chiocciolina e la balena

Autore: Julia Donaldson

Illustratore: Axel Scheffler

Editore: Emme Edizioni

Target di riferimento: Dai 4 anni

Ci piace perché: oltre di viaggi parla anche di coraggio e di amicizia.

Lo consigliamo perché: letto in vacanza aiuterà i bambini nel ricordo delle cose che si sono imparate e viste, insegnerà ai nostri figli a credere in sé stessi e nel sentimento dell’amicizia.

Una frase che ci ha colpito: “Cerco un passaggio per mettermi in viaggio…”

(cit. La Chiocciolina)