Tre libri da mettere in valigia

Leggere ci dà la possibilità di viaggiare, di vivere più vite restando comodamente seduti. Questo mese vi lascio dei consigli, tre libri da mettere in valigia. Vi conquisteranno dal primo sguardo ma anche le storie non vi deluderanno.

Si avvicinano le vacanze, per molti questo è il periodo dell’anno in cui si legge di più, complice le ferie e il tempo libero. Per questo motivo, questo mese non vi lascerò una nuova recensione ma, un consiglio: tre libri per l’estate da mettere in valigia.
Questi saranno alcuni dei libri che anch’io porterò in vacanza. Ho scelto questi libri per i colori delle copertine (fanno molto estate), per le immagini e naturalmente per le sinossi.

 

Ho scelto Al mattino stringi forte i desideri di Natascha Lusenti. Ho adorato da subito l’immagine di copertina. Il titolo mi sembra un augurio bellissimo, sulla copertina non manca una frase fortemente motivante “A volte per ricominciare basta crederci davvero”.

Emilia è ferma davanti al grande palazzo. Con lei ha solo poche valigie e i suoi due adorati gatti. Dopo aver perso il lavoro e le redini della sua vita, è lì per ricominciare. Da una nuova casa e da nuovi inquilini di cui fare la conoscenza. Ma l’accoglienza che riceve non è quella che si aspettava. Nessuno sembra badare a lei, nascosta dietro una frangetta. Eppure Emilia decide che è il momento di spazzare via le insicurezze, stanca delle fredde frasi di circostanza. L’unico modo per cambiare la situazione è cercare di colpire la curiosità di chi passa davanti alla bacheca del condominio. Proprio lì Emilia appende ogni giorno poche righe in cui racconta le sue sensazioni, i suoi ricordi, le sue speranze. Senza rivelarsi. Spera ci sia qualcuno che condivida i suoi pensieri, che possa sentire il bisogno di risponderle. Ma così non è. Fino al giorno in cui trova vicino al suo biglietto una figurina da bambini. Non ha idea di chi possa essere stato, ma tutti gli indizi portano a quel bambino che ha sempre un libro in mano, con la maglietta di Star Wars e con un padre troppo impegnato al telefono. Sarà lui il suo primo amico nel palazzo. E poi, piano piano, Emilia si avvicina a tutti gli inquilini. Anche se non è facile insegnare al cuore a fidarsi di nuovo. Anche se non è facile esprimere i propri desideri e condividerli. Emilia scopre che bisogna tenerli stretti per non farli volare via.

 

Come secondo libro vi propongo Mamme coraggiose per figli ribelli di Giada Sundas. Come tanti anche io ho letto il primo romanzo della Sundas (Le mamme ribelli non hanno paura). Questo nuovo libro mi ha incuriosito e penso possa essere una buona lettura da ombrellone per riflettere e riderci su.

Giada è mamma di Mya, una vivace bambina di tre anni. Da quando l’ha abbracciata per la prima volta, la sua vita si è trasformata in un’altalena di momenti indimenticabili e crisi impreviste a cui nessun manuale del genitore poteva prepararla. E se superato il primo anno si crede che il peggio sia passato, ci si sbaglia di grosso. Nessuno lo sa meglio di Giada. Ora che sua figlia sta crescendo, le sfide quotidiane si moltiplicano. A due anni inizia la vera ribellione dei figli. Ninnananne e pannolini sono niente in confronto alle storie della buonanotte che sembrano non finire mai, ai «perché» che entrano in testa come tormentoni estivi o ai «no» che diventano mantra e unica risposta a tutte le domande. Giada capisce che non bisogna allarmarsi se non si ha la soluzione subito. Perché quando si tratta di fare la madre non esistono istruzioni. Ci vuole solo coraggio a volontà. Perché l’imperfezione è l’unica regola universalmente valida. È l’insieme di tutti questi istanti imperfetti ed esilaranti a rendere le mamme sempre più coraggiose e i figli meravigliosamente ribelli.

 

L’ultimo libro che ho scelto è Un giorno a Roma per innamorarsi di Mark Lamprell. Come non amare questa copertina. Come non iniziare a sognare con la storia di tre coppie: il destino e la bellezza di Roma, la città dove tutto ebbe inizio.

“Voglio che tu ti conceda qualcosa di unico, di indimenticabile.” E cosa c’è di più unico di una dolcissima, improvvisata “vacanza romana”? Alice, studentessa americana affamata di arte e bellezza, non ci pensa due volte a seguire il consiglio del suo professore: alla vigilia del fidanzamento con l’uomo perfetto, parte per la Città Eterna con la voglia di vivere e osare che le ribolle nel sangue. L’anziana Constance, intanto, è in città per disperdere le ceneri dell’amato marito dal Ponte Sant’Angelo, dove tutto – segreti compresi – ebbe inizio più di quarant’anni fa. Meg e Alec, infine, facoltosa coppia residente a Los Angeles, è a Roma per un capriccio di lei, disposta a tutto pur di rintracciare un artigiano dal talento inimitabile. Ma le torbide acque del Tevere riportano a galla antichi ricordi e verità troppo a lungo sepolte. Tra equivoci, imprevisti, amori che sbocciano ed altri che sembrano giunti al capolinea, riuscirà il destino a mescolare le carte e riaprire i giochi del cuore? Sei personaggi, tre storie solo apparentemente distanti, collidono e si intrecciano nella città più bella del mondo. Perché le vie dell’amore sono infinite. E portano tutte a Roma.

 

Quando sarete pronti a preparare i bagagli, ricordate di farci stare almeno un libro, qualsiasi esso sia!

Condividi su: Facebook Whatsapp Twitter