Mi piaci (quasi sempre)

Perché la stessa caratteristica di una persona a volte ci piace e a volte ci dà fastidio? Lolo e Rita sono molto diversi tra loro. Accettare la diversità non sempre è facile…Ma chi ha mai detto che lo è? Un libro che invita a comprendere ciò che ci rende diversi, mostrando il magico effetto dei poli opposti.

Nel mese dell’amore non posso che consigliarvi un libro che conquisterà i bambini. Noi personalmente, amiamo le storie e le illustrazioni di Anna Llenas, appena arrivano nella nostra libreria scalano subito la top ten. Il messaggio che veicola è davvero bellissimo: amarsi nella differenza.

L’albo Mi piaci (quasi sempre) (potete trovarlo anche in versione pop up, per gli amanti del genere) ha come protagonisti due animaletti simpaticissimi:
Lolo (un onisco) e Rita (una lucciola), sono tanto belli quanto diversi, eppure si piacciono e si innamorano quasi subito.

Come spesso accade, frequentandosi (i matrimoni di lunga data ne sono un esempio), quelle diversità che ci avevano attratto nella fase iniziale dell’innamoramento possono diventare dei macigni difficili da superare, possono diventare motivo di scontro, possono allontanare se non superati.

Il segreto per amarsi anche, e soprattutto nelle diversità, è fare un passo verso l’altro, andarsi incontro, provare a smussare e scegliere di amarsi nella diversità, arricchendosi l’un l’altro, perché solo chi è diverso da noi può regalarci momenti, esperienze e parole che pensavamo di non conoscere.

Questo è l’insegnamento dei nostri piccoli amici Lolo e Rita, insegnamento che trova ancora più risalto nelle illustrazioni piene di colori e dettagli. Un inno all’amore ma anche alla conoscenza dell’altro.
Quando le farfalle nello stomaco lasceranno il posto alla consapevolezza che le diversità possono solo essere “addolcite” dall’amore e dal riconoscerle come punto di forza in ogni rapporto potremo dire veramente di amare qualcuno.

Titolo del libro: Mi piaci (quasi sempre)

Autore e illustratore: Anna Llenas

Target: dai 4 anni

Ci piace perché: è colorato, divertente e profondo

Lo consigliamo perché: la diversità non deve spaventare ma della diversità ci si può innamorare, quello che non ci somiglia può solo arricchirci

La frase che ci ha colpito : “Adesso Lolo e Rita capiscono che anche se sono tanto diversi…si piacciono molto!”

Condividi su: Facebook Whatsapp Twitter