A volte considerate creature divine, a volte considerate bestie infernali, i gatti, dalla notte dei tempi, non smettono di suscitare sentimenti contrastanti nel genere umano.

C’è chi li ama alla follia, chi li teme e chi li odia, l’unica certezza è che a un gatto non si può essere indifferenti.

Molte superstizioni hanno accompagnato il percorso del gatto come compagno dell’essere umano.

Oggi miti e credenze sono retaggio del passato, restano però molti luoghi comuni che riguardano i felini e che animano le discussioni tra appartenenti al partito dei cani e quelli appartenenti al partito dei gatti, che da che mondo e mondo discutono su chi sia il migliore amico dell’uomo.

Ecco di seguito sei di falsi miti sui gatti che ancora oggi sono molto diffusi e che invece sono frutto di pregiudizio che meritano di essere sfatati:

 

1    I gatti non sono animali da compagnia: sbagliato!. Non esiste animale più di compagnia del gatto. Chi ha un gatto può godere di una compagnia silenziosa ma costante. Certo, non avrete i mugolii, gli scodinzoli e le zampate dei Labrador, quello è sicuro ma se siete alla scrivania, probabilmente il gatto deciderà di sedersi vicino a quello che state scrivendo (a volte anche SOPRA a quello che state scrivendo) se siete sul divano il gatto si accoccolerà ai vostri piedi, se state cucinando il suo sguardo sornione non vi abbandonerà. Qualsiasi cosa facciate potrete contare sulla compagnia del gatto (Il mio mi segue anche in bagno)

   I gatti si affezionano alla casa, non al padrone: nulla di più falso!. I gatti amano i loro padroni, potrete cambiare dieci case e vedere il vostro gatto abituarsi velocemente ai nuovi spazi e non rassegnarsi invece mai all’assenza dei padroni. I gatti che ho avuto sono sempre stati in grado di riconoscere l’auto dei membri della famiglia tra mille auto e correre incontro a chi arrivava. I “bentornata” più calorosi della mia vita al rientro dalle vacanze li ho sempre ricevuti da un gatto.

3        Il gatto è un animale opportunista: che assurdità! L’unico animale opportunista che conosco è l’essere umano! Come si può attribuire un difetto proprio della natura umana a un animale? Gli animali ubbidiscono alla loro natura che nel caso del gatto non prevede la vita di branco. Di conseguenza il gatto non riconosce nell’uomo un capobranco e non ha verso di lui un atteggiamento di sottomissione, ma questo non fa di lui un opportunista ma semplicemente una creatura libera di valutare cosa sia meglio per lui.

4         I  gatti portano malattie: non è vero! Sono rarissime le malattie che possono contagiare sia i gatti che l’uomo e tutte comunque lievi e persino asintomatiche. Un gatto tenuto in condizioni igieniche normali non porta nessuna malattia pericolosa per l’essere umano. Esiste certamente la questione toxoplasmosi, pericolosa per le donne in gravidanza, ma le precauzioni e poche elementari norme igieniche rendono assolutamente possibile la convivenza tra future mamme non immuni e felini.

5           I gatti non vanno d’accordo con i cani! Cani e gatti, invece, contro ogni tradizione possono diventare ottimi amici. E’ più facile che un gatto impari ad andare d’accordo con un cane piuttosto che con un altro gatto estraneo. Se avete un cane e desiderate un gatto o viceversa basta qualche semplice accorgimento, un po’ di pazienza e qualche giorno di adattamento e potrete vedere nascere una bella amicizia. La cosa peggiore che vi possa capitare in questa convivenza improbabile sarà alla peggio  una regale indifferenza da parte del gatto e una dimessa rassegnazione ad essa da parte del cane.

6          I gatti, anche se vengono abbandonati, si sanno arrangiare. Purtroppo niente di più falso! I gatti abituati alla vita domestica, esattamente come qualsiasi altro animale, se vengono  abbandonati andranno incontro a una vita di stenti e di malattia. Non abbandonate i gatti!Purtroppo, con l’idea che il gatto “tanto si arrangia”, lo fanno in molti.

Se poi invece pensate di adottare un gatto, al gattile potrete trovare tanti sventurati trovatelli, in cerca di una casa e di un padrone. La razza di gatti più bella è quella del gattile!