Per la rubrica “Ingrediente del mese Instamamme ha scelto i cetrioli. Un ortaggio estivo e presente in ogni insalata che si rispetti! Il cetriolo è molto indicato nelle diete in quanto, grazie all’acido tartarico, impedisce ai carboidrati di trasformarsi in grassi, specialmente se abbinato al pane integrale. E’ comunque ricco di acqua e fresco ed è ottimo nelle insalate miste.

Oggi, per voi, ho scelto di preparare questa deliziosa panzanella romana, a dire il vero è il modo in cui si prepara nel paese di mio marito che si trova a 30 Km a nord della Capitale. La panzanella è semplicissima da preparare e bastano pochi e semplici ingredienti, la ricetta originale non prevede il tonno, ma si sa, le ricette si evolvono con i tempi, nata come piatto povero e contadino, oggi la si prepara più ricca, c’è chi aggiunge le alici, rendendo il piatto veramente sostanzioso. E’ un piatto fresco e soprattutto senza cottura, che non è male, visto che, quando il caldo incalza, la voglia di cucinare viene meno.

 

Panzanella romana

Non vi darò dosi precise, in quanto ognuno la può fare più o meno ricca in quantità, vi spiego gli ingredienti con cui realizzarla e il procedimento.

Ingredienti:

  • filone di pane casereccio raffermo di un paio di giorni
  • cipolla
  • sedano
  • pomodorini ciliegino
  • cetrioli
  • foglie di basilico fresco
  • tonno sotto olio (va bene anche al naturale)
  • aceto (io uso quello di mele)
  • sale, pepe, olio extravergine di oliva

Preparazione:

  1. Per prima cosa affettare il pane. C’è chi lo riduce a pezzettoni, chi a fette, chi come lo hanno insegnato a me, ovvero tagliare il filone in due parti orizzontalmente e poi in 4 parti oppure 8.
  2. Mettere 2-3 cucchiai di aceto in mezzo litro di acqua fresca.
  3. Spuntare e sbucciare i cetrioli e affettarli sottilmente.
  4. Togliere i filamenti più duri dai gambi di sedano, lavarli e tagliarli a rondelle.
  5. Lavare i pomodorini, eliminare i semini interni e tagliarli in 4 pezzi.
  6. Lavare delicatamente le foglie di basilico e tagliuzzarle con una forbice.
  7. Spezzettare grossolanamente il tonno dopo averlo sgocciolato.
  8. Sbucciare e lavare la cipolla, tagliarla a fettine sottili. Mettetele in una ciotolina con un pochino di acqua e aceto, per smorzare un po’ l’aroma forte.
  9. Riunire tutti le verdure in una terrina, condirle con sale, pepe e olio extravergine di oliva, mescolare delicatamente. Se volete aggiungete anche qui un pochino di aceto.
  10. Immergere per 2 secondi ogni fetta di pane nell’acqua e aceto e poi appoggiarle su un vassoio.
  11. Distribuire le verdure su ogni fetta di pane e completare con pezzi di tonno e il basilico tagliuzzato.
  12. Lasciare riposare in frigorifero un’oretta prima di servire, buon appetito! ❤️

Curiosità

La panzanella a Roma è un’istituzione, tanto che Aldo Fabrizi le dedicò una poesia 😊

E che ce vo’

pe’ fa’ la Panzanella?

Nun è ch’er condimento sia un segreto,

oppure è stabbilito da un decreto,

però ‘a qualità dev’esse quella.

In primise: acqua fresca de cannella,

in secondise: ojo d’uliveto,

e come terzo: quer divino aceto

che fa veni’ ‘a febbre magnerella.

Pagnotta paesana un po’ intostata,

cotta all’antica, co’ la crosta scura,

bagnata fino a che nun s’è ammollata.

In più, pe’ un boccone da signori,

abbasta rifini’ la svojatura

co’ basilico, pepe e pommidori.

Spero che la ricetta proposta sia di vostro gradimento, per qualsiasi chiarimento rimango a vostra disposizione.
Vi aspetto nel mio Blog Graficare in Cucina, dove troverete tantissime idee da portare a tavola 🙂

Francy66

Panzanella romana