E le tagliatelle le faccio (persino) io

Non faccio mistero di non essere una cuoca sopraffina né di avere un vero talento per i disastri in cucina.

Ciò che mi salva dall’ammutinamento dei miei famelici familiari è solo il fatto che ho una spiccata passione per la tecnologia applicata agli elettrodomestici.

Al giorno d’oggi ci sono tantissimi strumenti che aiutano in cucina, validissimi supporti anche per chi, come me, non è (ancora) pronta per le selezioni di Masterchef.

I vari robot da cucina aiutano a risparmiare tempo e spesso cucinano anche al posto tuo, sono dei veri “salva cena” per chi ha poco tempo (e poche capacità, nel mio caso)

Ecco, io non faccio parte di quella categoria di donne che si offendono se il marito regala loro un elettrodomestico all’anniversario, infatti nella mia wishlist ci sono più elettrodomestici che gioielli.

Al primo posto nella mia lista dei desideri vi presento questa meravigliosa macchina per pasta fresca:

è la Pasta Maker Philips, che ha guadagnato il podio dei miei “desiderata” sbaragliando la concorrenza.

Avevo una nonna che a 10 anni faceva le tagliatelle per tutta la famiglia e aveva quattro fratelli che lavoravano in campagna, quindi di tagliatelle ne stendeva un bel po’, tutti i giorni.

L’altra nonna invece faceva spesso la pasta ripiena, ogni festa in famiglia aveva il sapore dei suoi piatti.

Io non sono brava con mattarello e farina, non mi ci metto neanche, ma resta nei miei sogni fare la pasta in casa, come una volta.

Col Pasta Maker Philips potrei fare le tagliatelle anche io, e persino la pasta ripiena.

Il tutto compatibilmente con i miei tempi risicatissimi, che sono poi i tempi di tutte le mamme d’oggi: in dieci minuti il Pasta Maker Philips prepara fino a 600 g di farina, in diversi formati.

Praticamente nel tempo in cui bolle l’acqua si possono preparare spaghetti, penne, fettuccine e tanti altri formati di pasta.

La cosa veramente fantastica sapete qual è? La Pasta Maker Philips pesa gli ingredienti e ti dice anche quanta acqua aggiungere, per bilanciare bene la consistenza dell’impasto. Quindi la pasta fresca si prepara senza errori e anche senza sporcare niente (e non è un vantaggio da poco).

Oltre ad avere a portata di mano tutte le ricette genuine della tradizione italiana, si ha a portata di mano anche l’innovazione e la salute: si possono usare le farine speciali, da quelle integrali a quelle di cereali alternativi ma soprattutto, per chi ha un problema di intolleranza al glutine, ci si può preparare la pasta senza glutine in casa.

Pensate alla comodità di preparare anche la pasta fresca senza glutine, velocemente.

Inoltre si può personalizzare la propria pasta, aggiungendo verdure, aggiungendo i legumi, creando le proprie ricette.

Il Pasta Maker Philips è anche molto bello da vedere e le componenti sono lavabili in lavastoviglie e in dotazione ha un ricco ricettario.

Direi che è il regalo perfetto quindi.

P.S. Chi gira questo post a mio marito?

Post in collaborazione con Philips