20140213-220842.jpg

Che l’esempio valga più di mille parole è esperienza di tutti.
Che la coppia sia la conditio sine qua non della famiglia è scontato.
Che quando arriva un figlio spesso la coppia venga dimenticata proprio in nome dell’amore verso l’ultimo arrivato è il trionfo del paradosso.

Ultimamente ho messo molto in discussione un concetto che mi sono sentita ripetere per tutta la vita da mia madre: i figli implicano sacrifici e rinunce. Sono arrivata alla conclusione che se è vero, come credo, che l’unica vera eredità da lasciare ai nostri figli sia uno scrigno traboccante di bei ricordi, la strada del patimento e della negazione di sé non sia la migliore.

Dimenticarsi delle proprie esigenze e dei propri spazi equivale a togliere, non ad aggiungere. Mettere in secondo piano la coppia per i figli sottrae loro proprio quella sicurezza e quell’amore di cui hanno più bisogno.

Ho cercato di ricominciare da quelle piccole ritualità che nel loro quotidiano tracciano un solco profondo. Anche se quando esco di casa o vi faccio ritorno i miei figli corrono euforici a salutarmi il primo bacio quando rientro e l’ultimo quando parto è sempre per mio marito (e viceversa). Stessa gerarchia a tavola e nelle conversazioni. Pensavo che questi messaggi subliminali di corrette priorità fossero importanti per i miei figli, in realtà ho scoperto che sono fondamentali anche per noi. Piccoli passi verso una dimensione di famiglia ancora più piena più autentica. Non più spazi rubati ma momenti per noi ben determinati e riconosciuti.

Da questo percorso è nata poi l’idea di trovare delle coppie con le quali organizzarci per avere delle serate libere senza dover ricorrere sempre ai nonni. In questo modo poi si esce dalla spirale del sentirsi in debito, in colpa… tanto si riceve tanto si dà. È sufficiente essere tre coppie di genitori per avere due serate libere al mese a fronte di una impegnata: a turno ogni coppia ospita i figli delle altre due. I bambini felici, i genitori di più!

Oggi in particolare regalo un bel San Valentino ai miei amici. Io sono da sola perché Gianpiero è in Liguria per lavoro. È venerdì: pizza e pigiama party a casa mia! Le mie figlie sono già in entusiastico fermento, io intanto programmo la mia serata di coppia per il prossimo fine settimana!

Buon San Valentino a tutti.